MARIO BORRA
Cronaca

La collisione sul rettilineo Schianto tra auto e camion Perde la vita un operaio

Francesco Preti abitava al rione Ducatona di Casalpusterlengo e guidava una Clio. Al volante del mezzo pesante un sessantenne. Strada bloccata per ore con il traffico deviato.

La collisione sul rettilineo  Schianto tra auto e camion  Perde la vita un operaio

La collisione sul rettilineo Schianto tra auto e camion Perde la vita un operaio

di Mario Borra

Terribile schianto lungo la via Emilia tra i comuni di Secugnago e Mairago, morto un 58enne residente a Casalpusterlengo, Alessandro Preti: tragedia della strada, ieri pomeriggio, attorno alle 15, lungo il rettilineo prima del primo incrocio per Secugnago arrivando da Lodi. Una vettura, una Renault Clio, secondo una prima ricostruzione dei fatti, proveniva da Lodi e stava procedendo verso sud quando è avvenuto l’irreparabile: dall’altra parte stava arrivando un camion rimorchio e si è verificato purtroppo l’impatto. Il botto è stato violentissimo: l’utilitaria, dopo l’urto, è finita a lato della carreggiata in mezzo all’erba trasformandosi in un ammasso di rottami. Il camion invece si è fermato alcuni metri più avanti con la motrice fuori strada e il cassone in mezzo alla carreggiata.

Subito sono partiti i soccorsi: sul posto è intervenuta un’ambulanza della Croce Casalese, seguita dall’automedica del 118, ma i tentativi di rianimare il conducente della Clio sono risultati purtroppo vani: il 58enne era morto sul colpo a causa del violento botto. I vigili del fuoco del distaccamento di Casalpusterlengo e del comando di Lodi hanno dovuto utilizzare alcuni strumenti, come la cesoia, per farsi largo tra la lamiere contorte ed estrarre il corpo. Ferite invece fortunatamente non gravi per il guidatore del mezzo pesante, un 60enne. Il tratto della via Emilia è stato completamente bloccato e il traffico deviato in entrambe le direzioni, rispettivamente verso Secugnago e Mairago: solo nel tardo pomeriggio la viabilità è stata completamente ripristinata. Ora toccherà alla Polizia Stradale, sopraggiunta sul posto, ricostruire con esattezza la dinamica del gravissimo incidente: dai segni sulla carreggiata sembra che la Clio abbia tentato una disperata frenata prima del tragico impatto così come si notano dei segni sull’altra corsia. Il 58enne deceduto era originario del Veneto ed abitava a Casalpusterlengo nel rione Ducatona. Sposato e padre di due figlie, lavorava alla Tego Becker a Settala, nel Milanese. In precedenza aveva lavorato anche alla Akzo Nobel di Fombio.