Casalmaiocco, gambizzato nel parcheggio: catturati i due sospetti dopo indagine lampo

Un debito di droga all’origine dell’agguato a colpi di pistola di martedì sera

I carabinieri di Lodi

I carabinieri di Lodi

Casalmaiocco (Lodi), 19 gennaio 2024 - Gambizzato per un debito di droga non onorato. Un 50enne italiano martedì sera è stato ferito alla gamba sinistra dal proiettile di una pistola a Casalmaiocco, in provincia di Lodi, all'interno di un parcheggio di un condominio adiacente a un parco giochi dopo l'incontro avvenuto con altre due persone, un 30enne ed un 40enne entrambi italiani. Le forze dell'ordine, però, poco dopo, sono riuscite ad intercettare ed a fermare i due sospetti. Il 30enne è stato rintracciato presso l’abitazione dei genitori dove si era rifugiato, mentre il secondo, un 40enne è stato pizzicato nella serata successiva del 17 gennaio in provincia di Bergamo, a Villa d'Almè, dai carabinieri della Compagnia di Zogno.

Gli inquirenti erano riusciti a risolvere il caso grazie alle indagini che avevano permesso di individuare l’auto con cui i due si erano allontanati dal luogo dell’incontro, tracciando il percorso fino alla cattura. Questa mattina si è tenuto l’interrogatorio del primo accusato da parte del Gip del Tribunale di Lodi con la successiva convalida del fermo mentre il secondo fermato, in carcere a Bergamo, è in attesa dell'interrogatorio del Gip della Procura della Repubblica di Bergamo.