Nerviano, chiude Grancasa: lasciano il posto di lavoro 33 persone

La vicenda è approdata in consiglio comunale, con la discussione di un’interrogazione presentata da tre gruppi politici. Parte dei dipendenti potrebbe essere ricollocata nelle strutture vicine

Uno dei negozi della catena Grancasa (Archivio)
Uno dei negozi della catena Grancasa (Archivio)

Nerviano (Milano) – Dopo una crisi lunga quasi 10 anni Grancasa chiude a Nerviano ed il futuro occupazionale dei dipendenti approda in consiglio comunale. "Grancasa ha avviato una procedura di licenziamento collettivo a livello nazionale. Per quanto riguarda il sito di Nerviano, c’erano 33 dipendenti ai quali è stato proposto un ricollocamento negli altri siti operativi di Grancasa, come Gerenzano, Pero, Paderno Dugnano. Per circa un terzo dei dipendenti sono stati avviati percorsi di pre-pensionamento e in 13 hanno accettato la procedura di licenziamento collettivo e hanno potuto beneficiare degli incentivi" ha spiegato il sindaco, Daniela Colombo durante l’ultima seduta del consiglio comunale cittadino.

La questione Grancasa era stata sollevata da una interrogazione presentata da Lega, Gruppo Indipendente Nervianese e Con Nerviano. Neboloso il futuro dello stabile tra via Canova e via Milano: la proprietà sembrerebbe voler vendere la struttura. Una crisi che comincia da lontano con le prime avvisaglie nel 2014 e una prima ristrutturazione degli organici, poi il Covid e la crisi attuale del mercato. Nei prossimi giorni sul punto vendita di Nerviano si terrà un incontro tra parti sociali e proprietà con l'obiettivo di ricollocare i lavoratori nei punti vendita vicini. Con la chiusura del punto vendita di Nerviano resterà il solo negozio Grancasa di Legnano.