Il fantino Atzeni portato in trionfo
Il fantino Atzeni portato in trionfo

Legnano (Milano), 31 maggio 2014 - Dopo la Provaccia, ecco la vittoria del Palio. Legnarello fa doppietta e si scrolla di dosso la palma di Nonna del Palio, passata ora a San Martino. Un'abbuffata per la contrada del Sole. Era dal 1991 che non vinceva il Palio. A riportare il crocione in via Dante Giovanni Atzeni su Guerriero.

ORE 23.00 - Seguite qui gli aggiornamenti del day after del Palio.

ORE 22.35 - Grande gioia nel maniero di via Dante per la vittoria nel palio (QUI LE FOTO)

ORE 22.00 - Altissima tensione a Sant'Ambrogio. Tanti i contradaioli in mezzo alla strada (non più chiusa al traffico delle auto) che chiedono spiegazioni alla propria reggenza sul finale convulso e controverso di questo palio

ORE 21.06 - La contrada del Sole sfila sulla pista a testa alta. Il giallorosso sventola con orgoglio. Dopo tanta sofferenza e qualche delusione, Legnarello trionfa. Ora l'attenzione si sposta al loro maniero dove questa sera sarà in programma una grande festa.

ORE 20.56 - HA VINTO LEGNARELLO!!! Dopo 23 anni di digiuno la contrada del Sole ha trionfato nel Palio di Legnano. 

ORE 20.45 - FINALE AL FOTOFINISH TRA LEGNARELLO E SANT'AMBROGIO (LE FOTO DEL FINALE CONTESO)

ORE 20.43 - Prima falsa partenza.

ORE 20.40 - Cavalli sul canapo. Tensione altissima.

ORE 20.15 - La finale verrà disputata alle 20.30. QUI LE FOTO DELLE BATTERIE

ORE 19.55 - Ordine di partenza della finale estratto dal sindaco Alberto Centinaio: San Domenico, Sant'Erasmo, Legnarello, Sant'Ambrogio.

ORE 19.47 - In finale San Domenico e Legnarello. Eliminata La Flora. La strategia di San Martino ha stancato La Flora il cui cavallo è sembrato molto stanco e poco esplosivo. In un certo senso le due contrade nemiche si sono eliminate tra loro.

ORE 19.42 - ESPULSO SAN MARTINO. Il Mossiere caccia Jonathan Bartoletti per non aver eseguito i suoi comandi per l'ennesima volta.

ORE 19.36 - Dino Pes disarcionato dal cavallo dopo una manovra forzata da San Martino (LE FOTO). Cavallo di San Martino ancora ai box per un altro infortunio. Batteria interminabile. Cori contro il fantino Bartoletti

ORE 19.27 - Si è risolto il problema per il cavallo di San Martino. Cavalli nuovamente al canapo.

ORE 19.11 - Problemi per il cavallo di San Martino, veterinari sul campo: Ciuchino ha preso una scalciata da un'altro cavallo. Mossa estremamente tattica, tempi dilazionati. Siamo già a 22' di attesa.

ORE 18.30 - Tutto pronto per la seconda batteria. La Flora (Siri su The Avenger), San Martino (Bartoletti su Ciuchino), Legnarello (Atzeni su Guerriero) e San Domenico (Pes su Guglielmino).

ORE 18.25 - Alla finale si qualificano Sant'Erasmo e Sant'Ambrogio. Eliminati San Magno e San Bernardino. Batteria tatticamente semplice: scappano subito Sant'Erasmo e Sant'Ambrogio lasciando alle proprie spalle le due acerrime rivali. Nel finale, giusto la gloria personale, San Magno ha superato San Bernardino.

ORE 18.00 - Tra pochi minuti ci sarà la prima batteria. In pista scenderanno Sant'Erasmo (Zedde su Alternativa), Sant'Ambrogio (Mari su Borgomio), San Bernardino (Sanna su Vandalo) e San Magno (Farris su Uptown Funk). Molto interessante il binomio San Bernardino-San Magno, quest'ultima rivale anche di Sant'Ambrogio: sarà un mossa molto tesa.

ORE 17.53 - E' il momento della "carica" della Compagnia della Morte al seguito di Alberto Da Giussano. Azione molto spettacolare, venti cavalli hanno galoppato sulla pista sabbiosa del Mari.

ORE 17.50 - "Ovunque è Legnano". I 100 bambini delle scuole elementari cantano l'inno d'Italia tra il tripudio dei 10mila del Mari.

ORE 17.43 - Il sorriso ironico del sindaco al momento dell'estrazione di San Martino, appena dopo La Flora, sottolinea la storica rivalità tra le due contrade. Ci sarà da divertirsi...

ORE 17.40 - Il sindaco Alberto Centinaio estrae le contrade. Prima batteria: Sant'Erasmo, Sant'Ambrogio, San Bernardino, San Magno; seconda batteria: La Flora, San Martino, Legnarello, San Domenico.

ORE 17.38 - Terminata la sfilata delle otto contrade allo Stadio Mari. Le contrade hanno reso omaggio al Carroccio. Tra pochi istanti ci sarà l'estrazione delle batterie. Ma prima il capitano di Sant'Erasmo riconsegna la croce pettorale, simbolo della vittoria dell'ultimo palio.

ORE 16.30 - E' partita la diretta streaming. Immagini cortesia di Antenna Tre (si ringrazia l'emittente e il direttore Fabio Ravezzani per la gentile concessione)

ORE 16.20 - I primi figuranti entrano al campo dello stadio Mari, sulle cui gradinate iniziano a prendere posto gli spettatori: tutto è pronto per la carica della Compagnia della Morte e la corsa del Palio.

ORE 15.07 - Parte da piazza Carroccio la sfilata delle otto contrade (LE FOTO): ad aprire il corteo, dopo i gonfaloni, è la contrada San Martino con i suoi figuranti e temi danza e musica, poi Sant'Ambrogio con i cortigiani, San Domenico con giochi e popolani, La Flora con la guerra, Legnarello e la forza e il lavoro, San Bernardino con il tema del trionfo delle armi, San Magno con nobiltà e clero, Sant'Erasmo con l'astrologia e la caccia. A chiudere la sfilata sono il Carroccio, Alberto da Giussano e la compagnia della morte.

ORE 13,55 - E' tutto pronto per l'appuntamento con il Palio. Nei manieri si respira aria di grande tensione. Tanti i contradaioli già dentro i manieri, impegnati nelle operazioni di trucco e parrucco verso la sfilata che partirà alle ore 15 in piazza Carroccio.

ORE 12,27 - Dopo la cerimonia si è svolta la benedizione di cavalli e fantini: San Martino con il fantino Jonatan Bartoletti e il cavallo Ciuchino, Sant'Ambrogio con Andrea Mari e Borgo Mio, San Domenico con Dino Pes e Guglielmino, La Flora con Antonio Siri e The Avenger, Legnarello con Giovanni Atzeni e il cavallo Guerriero, San Bernardino con Carlo Sanna e Vandalo, San Magno con Andrea Farris e Uptown Funk, Sant'Erasmo con Giuseppe Zedde e Alternativa.

ORE 12,23 -  Le colombe hanno detto San Domenico (FOTO). La tradizione vuole che al termine della messa sul Carroccio, il prevosto, il gran maestro e il supremo magistrato liberino tre volatili. Dalla direzione del volo delle colombe si dovrebbe capire chi vincerà il Palio nel pomeriggio. Questa volta i volatili hanno preso la direzione della contrada La Flora, per poi deviare verso San Domenico. La mattinata si era aperta con piazza San Magno gremita per la tradizionale messa sul Carroccio, officiata da monsignor Angelo Cairati.

 

STRADE CHIUSE - Per ovvie ragioni organizzative l'Amministrazione ha predisposto una vera e propria rivoluzione viabilistica temporanea. Dalle ore 10.00 ci sarà la chiusura di via Gilardelli per consentire lo svolgimento della tradizionale messa in piazza S.Magno e benedizione dei cavalli. Nel pomeriggio a partire dalle ore 13.00 fino alla fine della manifestazione per consentire lo svolgimento della sfilata storica, verranno chiuse al traffico: via Milano, via Guerciotti, via R.Cuttica, via Bissolati, via Dell'Acqua, via Diaz, piazza Carroccio, via Gilardelli, largo Tosi, piazza IV Novembre, corso Italia, sottopasso Centrale, piazza del Popolo, via Venegoni, via XX Settembre fino all'ingresso dello stadio Mari, di conseguenza saranno chiuse al traffico anche le vie adiacenti al percorso indicato. Per l'intera giornata saranno chiuse al traffico anche le vie ove hanno la sede i manieri.

di Luca Guazzoni e Cristiana Mariani