Turbigo, razzia di cavi di rame nella notte alla centrale termoelettrica

Rubati 150 metri di cavi per l'alta tensione. Un secondo furto è avvenuto in un'azienda di Canegrate

Il furto di rame è avvenuto nella centrale termoelettrica di Turbigo

Il furto di rame è avvenuto nella centrale termoelettrica di Turbigo

Turbigo (Milano), 26 marzo 2023 –  Hanno approfittato delle tenebre e se la sono data a gambe dopo aver prelevato 150 metri di cavo di rame per l’alta tensione.

L’episodio è accaduto alla centrale termoelettrica di Turbigo. Ignoti ladri si sono introdotti all’interno della centrale e hanno prelevato i cavi depositati all’interno del cantiere, dunque non in uso in quel momento. Caricato il bottino sul loro furgone i ladri hanno fatto perdere le loro tracce allontanandosi velocemente dalla centrale : a dare l’allarme sono stati gli uomini della vigilanza che si sono accorti dell’effrazione e hanno avvertito di Carabinieri di Castano Primo. I militari si stanno occupando delle indagini del caso mentre deve essere ancora quantificato con previsione il valore del rame sottratto. Che il rame sia uno dei metalli più ambiti dai ladri in questo periodo è testimoniato da un secondo furto, avvenuto questa volta a Canegrate sempre in questi giorni: obiettivo dei ladri è stata questa volta una ditta di lavorazione metalli di via Cavalese. I ladri sono penetrati nella ditta nella notte e hanno rubato non solo le bobine di rame, ma anche alcune attrezzature per la lavorazione dei metalli per un valore complessivo di qualche decina di migliaia di euro.