Travolta dalla valanga. Origgio e Uboldo piangono Vanessa: "Ora sulle vette più alte"

I funerali della trentenne morta con Roberto Biancon in Val Formazza

UBOLDO (Varese)

Le note della canzone di Robbie Williams “Angels“ hanno accompagnato l’uscita della salma dalla chiesa per l’ultimo saluto a Vanessa Gatti, la trentenne di Origgio morta tragicamente insieme all’amico Roberto Biancon per una slavina in val Formazza. Dentro una chiesa gremita, un peluche di un cane sopra una bara bianca accompagnato da una grande foto di Vanessa sorridente. A celebrare la funzione religiosa don Riccardo Pontani, sacerdote di Origgio, insieme al parroco di Uboldo, don Armando Colombo. "Una parola è poco e due sono troppe per esprimere il dolore in questo momento, per cercare di portare consolazione, per racchiudere e sintetizzare il mistero di una vita, come quella di Vanessa – hanno spiegato i sacerdoti –. Per esprimere la speranza che la morte non è la fine di tutto, non è l’ultima parola. Cosa possiamo dire: possiamo pregare perché la parola della preghiera in questo momento ci permette di sentire Vanessa vicina e presente. Lei che amava salire in alto ora è sulle vette più alte, quelle di Dio. Lei che amava la vita, ora si trova in quella pienezza di vita che possiamo solo intuire. La nostra preghiera sia il modo piú vero e sincero per esprimere l’affetto, la vicinanza. Restano tutti i perché che si affollano nei pensieri e nel cuore. La nostra preghiera l’accompagni e ci aiuti a infondere speranza al nostro quotidiano, al fatto che la vita non è utile, ma che ha un senso anche di fronte a questi momenti. A Vanessa chiediamo di vegliare sui suoi cari".

La cerimonia avrebbe dovuto essere celebrata a Origgio, dove viveva la ragazza, ma l’edificio religioso era parzialmente inagibile e i funerali sono stati spostati alla chiesa San Pietro e Paolo di Uboldo. Don Riccardo ha invitato alla preghiera, "con cui possiamo restare vicini alla famiglia e agli amici della cara Vanessa, salita a Dio come saliva sulle vette con passione".

Elena, ex compagna di scuola, ha ricordato l’amica e il loro legame, profondo e intenso, descrivendo Vanessa come una ragazza piena di sogni, che amava profondamente la vita, "sempre pronta ad accarezzarti con le sue parole".

La salma della donna verrà cremata nelle prossime ore. Oggi pomeriggio nella chiesa di Parabiago sarà dato l’ultimo saluto a Roberto Biancon.