Parabiago, scontri alla partita di terza categoria: identificati i 7 che aggredirono gli ultrà del Sant’Ilario

Perquisite le case di presunti componenti del commando: trovato materiale di gruppi di estrema destra e una copia del Mein Kampf

Parabiago, rissa allo stadio: intervento dei carabinieri

Parabiago, rissa allo stadio: intervento dei carabinieri

Parabiago, 13 novembre 2023 – Botte fra tifosi rivali alla partita di terza categoria: scattano le denunce. Era l’8 ottobre quando, prima del fischio d’inizio del match fra San Lorenzo di Parabiago e Sant'Ilario, un gruppo di supporter della squadra di casa ha preso d’assalto alcuni dei sostenitori della squadra ospite. Un vero e proprio agguato con bastoni e spranghe, al termine del quale tre persone erano state costrette a ricorrere a cure ospedaliere.

I provvedimenti

Dopo un’inchiesta durata poco più di un mese, i provvedimenti sono scattati all’alba. I carabinieri del comando provinciale di Milano hanno fatto irruzione in otto abitazioni fra le province di Milano e Varese, dove risiedono presunti protagonisti degli scontri. In mano avevano altrettanti decreti di perquisizione.

Gli indagati in tutto sono sette, giovani fra i 17 e i 29 anni. L’accusa nei loro confronti è lesioni personali aggravate dall’aver commesso il fatto a volto coperto, in occasione di manifestazioni sportive e con l’uso di strumenti atti a offendere. Quattro di loro sono di Lealtà-Azione, già noti per la loro partecipazione ad eventi organizzati dall’estrema destra come le commemorazioni di Sergio Ramelli

Gli oggetti sequestrati

Durante le perquisizioni, fanno sapere i carabinieri sono stati rinvenuti e sequestrati, oltre a telefoni cellulari e computer ritenuti rilevanti per l’indagine, gli abiti che gli aggressori avrebbero indossato il giorno degli incidenti. I militari dell’Arma hanno portato via anche materiale e documentazioni riconducibile a movimenti della destra extraparlamentare milanese.

Nel corso delle perquisizioni i carabinieri del Nucleo informativo, guidati dal tenente colonnello Emanuele Leuzzi, hanno trovato, tra le altre cose, una copia del Mein Kampf, bandiere e una felpa della X Mas. Indagini in corso per chiarire il perché della loro presenza a Parabiago.