Recupero Conventino: ospiterà alloggi sociali e spazi commerciali

Prosegue la riqualificazione dell'ex carcere austriaco di via Borroni a Busto Arsizio, finanziato dal Pnrr. Il progetto prevede la trasformazione in spazi culturali e sociali, mentre si avvia anche il recupero della Casa Canavesi - Bossi.

Recupero Conventino: ospiterà alloggi sociali e spazi commerciali

Prosegue la riqualificazione dell'ex carcere austriaco di via Borroni a Busto Arsizio, finanziato dal Pnrr. Il progetto prevede la trasformazione in spazi culturali e sociali, mentre si avvia anche il recupero della Casa Canavesi - Bossi.

Procedono i lavori di riqualificazione dell’ ex carcere austriaco di via Borroni, costruito tra il 1851 e il 1854. L’intervento è stato avviato A novembre dello scorso anno, primo cantiere tra quelli finanziati nell’ambito del Pnrr, in particolare del Programma innovativo per la qualità dell’abitare "PINQUA" che comprende anche la riqualificazione dell’area ex Calzaturificio Borri e del Conventino in via Matteotti, dove il cantiere aprirà a breve. Quanto alle vecchie carceri è l’unico dei progetti finanziati dal Pnrr a destinazione culturale: ospiterà infatti aree per la biblioteca comunale, spazi di lettura, sale studio, un caffè letterario e dove un tempo si trovavano la cappella e l’infermeria saranno ospitati mostre e incontri. Intanto un altro intervento, atteso, di riqualificazione sta per partire, si tratta del progetto di recupero della Casa Canavesi – Bossi, edificio conosciuto in città come il Conventino di via Matteotti sebbene non abbia mai avuto in passato destinazione religiosa. Una volta ristrutturata, metterà a disposizione alloggi sociali e spazi commerciali. I lavori, che richiedono una spesa di 6 milioni e 400 mila euro, si concluderanno entro la primavera 2026.

Rosella Formenti