Legnano (Milano), 11 aprile 2016 - Una grande perdita per il mondo della scuola legnanese. Una perdita inestimabile per tutta la città. Si è spenta Rosamaria Codazzi, 54 anni, preside dell'istituto superiore Bernocchi. Dinamica, piena di idee e di voglia d fare: un vulcano, che ha sempre trascinato con sè dirigenti e studenti coinvolgendoli in numerose attività e cambiando decisamente il volto dell'istituto scolastico legnanese. Per certi versi, Rosamaria Codazzi è stata la preside che tutti avrebbero voluto avere alla guida della propria scuola. Sotto la sua egida, e grazie al suo intuito, alla sua voglia di fare e di cambiare davvero dall'interno il mondo dell'istruzione, l'istituto superiore Bernocchi è diventato una delle scuole superiori di eccellenza in tutta la regione. Mai protagonista, spesso preferiva mettere in luce il proprio staff e i risultati ottenuti dai ragazzi della scuola piuttosto che i propri meriti. 

Non solo scuola. La grintosa e appassionata legnanese, che non ha mai fatto pesare a nessuno la propria lotta contro la malattia, ha avuto anche un importante passato in politica, sempre al servizio della città e dei cittadini di Legnano. E anche in questo settore ha saputo lasciare la propria inconfondibile impronta.