Il progetto al varo. Alla casa di riposo il desiderio del nonno diventa subito realtà

I promotori: per gli anziani sapere che qualcuno dedica tempo per regalare loro un momento di felicità, li fa sentire meno soli.

Il progetto al varo. Alla casa di riposo  il desiderio del nonno diventa subito realtà
Il progetto al varo. Alla casa di riposo il desiderio del nonno diventa subito realtà

Non permettere a nessuno di sentirsi solo, soprattutto se si è anziani e si vive in una casa di riposo. Questo è lo spirito che anima il progetto "Nipoti di Babbo Natale", un progetto che consente agli anziani delle case di riposo aderenti di poter esprimere un desiderio. "Può sembrare una cosa banale, ma per un anziano ospite di una casa di riposo, in una fase della vita in cui sono principalmente altri a decidere per lui, riscoprire una dimensione di ascolto di sé e di legittimazione di un desiderio, è qualcosa che può portare nuova linfa e nuova vita. Vedere i propri desideri realizzati è un momento di gioia e di gratificazione, soprattutto per gli anziani più soli: sapere che qualcuno ha pensato a loro, che qualcuno ha dedicato del tempo e delle risorse per regalare loro un momento di felicità, li fa sentire più importanti e meno soli" affermano i promotori del progetto. Alla casa di riposo parabiaghese Albergo del Nonno è stato proposto quest’anno per la prima volta il progetto. E’ stato quindi individuato un piccolo gruppo di ospiti e, attraverso un lavoro di ascolto, sono stati raccolti i loro desideri per il Natale, poi pubblicati sul sito dell’associazione. Tra gli anziani parabiaghesi c’è chi voleva un libro, chi una foto di famiglia incorniciata, chi un panettone particolare, chi un pranzo in un ristorante. Ed è stato un successo: ogni storia pubblicata ha trovato riscontro in un nipote che l’adottasse. "Vedere che i nostri ospiti sono stati tutti ascoltati ed accolti, è stata la vera sorpresa. Siamo proprio contenti di aver iniziato questa esperienza. La bellezza di questo progetto, infatti, è relazione speciale che si crea tra l’anziano e il nuovo nipote che, incontrandosi, si fanno un dono reciproco, dando la possibilità di far nascere una nuova amicizia" è il commento degli educatori dell’Albergo del Nonno. Tra le persone che hanno soddisfatto la richiesta di uno dei nonni parabiaghesi c’è Alessandra, che in questi giorni si è recata all’Albergo del Nonno per portare il proprio dono. "La visita in casa di riposo mi ha proprio riempito il cuore. Gli abbracci e l’entusiasmo che ho ricevuto dalla mia nuova nonna mi hanno davvero tanto commossa".