Quotidiano Nazionale logo
31 mar 2022

Legnano, una Consulta con il portafoglio: diecimila euro destinati ai giovani

Nel “parlamentino“ trenta ragazzi, nominato presidente il diciottenne Giuseppe Mastrolorenzo

paolo girotti
Cronaca
L’assessore Guido Bragato Sotto, il neopresidente della Consulta Giovani Giuseppe Mastrolorenzo
L’assessore Guido Bragato

Legnano (Milano) - Forse non ha tutti gli elementi necessari per essere considerato un "momento storico" come lo definisce l’assessore, ma il piccolo “portafoglio“ concesso alla Consulta giovani è comunque un passo avanti: nel bilancio previsionale, che sarà presentato la prossima settimana in consiglio comunale, la giunta di Legnano ha deciso di destinare risorse anche alla Consulta Giovani, per la progettazione condivisa e la realizzazione di attività di tipo culturale-aggregativo. L’importo a bilancio sarà pari a 10mila euro.

A darne notizia è stato l’assessore alle Politiche giovanili, Guido Bragato, in occasione della seduta di insediamento della Consulta nella sala Pagani di Palazzo Leone da Perego: "È un momento importante e, a suo modo, storico per le politiche giovanili in città – ha detto –. Per la prima volta a Legnano gli oltre trenta fra ragazze e ragazze, rappresentanti di realtà associative giovanili o individuali, disporranno di un fondo per realizzare qualcosa per i giovani. È un’opportunità e una sfida perché i ragazzi, in questo modo, metteranno alla prova la loro capacità di immaginare iniziative ed eventi realizzabili per i propri coetanei".

La seduta inaugurale della Consulta è stata utilizzata anche per eleggere il presidente del gruppo: al terzo scrutinio è stato eletto il 18enne Giuseppe Mastrolorenzo, studente del liceo Galileo Galilei, che sarà coadiuvato da un coordinamento composto da Simone Gorlero, Bianca Turati, Fabio Panella, Federico Grassini, Francesca Sammartini, Gaia Guffanti, Giacomo Della Foglia e Irene Iannino.

L’assessore alla Città futura, Lorena Fedeli, e Giulia D’Antonio di KCity, hanno poi utilizzato la serata per spiegare la strategia di rigenerazione urbana “La scuola si fa città“, focalizzandosi in particolare sulla riqualificazione dell’ex liceo di via Verri, intervento che vedrà la Consulta coinvolta nella fase di coprogettazione.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?