Cento giorni al Palio di Legnano: le strategie delle contrade, parte la corsa ai fantini

Fra conferme e ricambi Sant’Erasmo si affida a Ares e Legnarello a Siri. Sant’Ambrogio e San Bernardino attenderanno le corse di addestramento.

Cento giorni al Palio. Le strategie delle contrade. Parte la corsa ai fantini

Cento giorni al Palio. Le strategie delle contrade. Parte la corsa ai fantini

Mancano esattamente cento giorni al Palio di Legnano, e le contrade hanno già deciso la monta per la corsa ufficiale prevista per l’ultima domenica di maggio, come da tradizione. Un occhio di riguardo lo merita senza dubbio Antonio Siri detto Amsicora, che correrà per Legnarello col medesimo cavallo che ha corso e vinto lo scorso anno. Federico Arri detto Ares sarà il fantino di Sant’Erasmo ed il cavallo potrebbe essere il medesimo della scorsa edizione del Palio in modo da recitare un ruolo da protagonista.

Altra conferma quella di Dino Pes detto Velluto con San Magno che vuole far tornare la festa nel maniero di via Berchet. Un ritorno al passato, e che passato, quello della contrada la Flora che punta sul vincitore del Palio 2021, Giosuè Carboni detto Carburo. Il fantino nuorese non correrà a a Siena per via della squalifica e sarà quindi caricato a mille per trionfare a Legnano e riportare in alto il popolo del Cascinone.

Conferma da San Bernardino per Gavino Sanna, che lo scorso anno non fu molto fortunato. La reggenza biancorossa spera questa volta in un epilogo migliore. San Domenico vuole ancora Silvano Mulas detto Voglia e la scuderia biancoverde del Giglio. Giuseppe Zedde gode della stima e della fiducia del maniero di Sant’Ambrogio, nonostante l’ultimo appuntamento con la vittoria sia datato ormai dieci anni fa. Carlo Sanna detto Brigante è la conferma per San Martino.

Per la Provaccia del venerdì antecedente al Palio, soltanto due contrade non hanno ancora deciso il fantino che correrà al Mari. Si tratta di Sant’Ambrogio e San Bernardino che attendono le prossime corse di addestramento che per la prima volta nella storia verranno corse all’interno dell’anello dello stadio comunale di via Pisacane. Questa invece la scelta effettuata dalle altre contrade: Legnarello correrà con Jacopo Pacini, Sant’Erasmo con Andrea Sanna, San Magno con Nicolò Farnetani, La Flora con Federico Fabbri, San Domenico con Giuseppe Piccinnu e San Martino con Alessandro Cersosimo.