Cantalupo, i forestali bloccano il tradizionale falò di Sant'Antonio

Una segnalazione anonima ha fatto scattare i controlli e una sospetta presenza di materiale inadatto ha bloccato l’evento

Il falò di Sant’Antonio nelle passate edizioni (Foto d'archivio)
Il falò di Sant’Antonio nelle passate edizioni (Foto d'archivio)

Cerro Maggiore (Milano), 22 gennaio 2024 - Quanto è accaduto nella frazione cerrese di Cantalupo ha deluso cittadini e organizzatori dell'evento: i forestali hanno bloccato il falò di Sant’Antonio lo scorso fine settimana. Sabato pomeriggio nell’area verde di via Risorgimento era in programma il consueto falò della tradizione ma un intervento dei carabinieri forestali di Garbagnate Milanese ha bloccato tutto.

Dopo un accurato controllo, gli agenti hanno trovato materiali non consentiti e, come ha spiegato il circolo culturale Il Campanile, organizzatore dell'evento, la festa non si è svolta: “Dopo una segnalazione anonima alle autorità competenti per un sospetta presenza di materiale inadatto purtroppo il tradizionale Falò di Sant’Antonio è annullato. Siamo rammaricati e delusi da quanto accaduto”.

“In un paese dove da sempre si cerca di mantenere vive le care, vecchie e buone tradizioni ci troviamo sempre più in difficoltà davanti a burocrazia infinita e continui paletti tra le ruote da parte di chi, in primis, dovrebbe essere felice di quanto si organizza”, hanno commentato gli organizzatori. “Vogliamo ringraziare comunque tutte quelle persone che ci hanno dato una mano per ripristinare l’area ed anche confortato per una situazione difficile che abbiamo dovuto gestire per la prima volta. Non molliamo, statene certi”.