Rinforzi ai carabinieri del contingente comasco e più guardie al confine

Consegnata l’arma a 38 aspiranti poliziotti elvetici

Rinforzi ai carabinieri del contingente comasco e più guardie al confine
Rinforzi ai carabinieri del contingente comasco e più guardie al confine

Gli svizzeri arruolano nuovi poliziotti per presidiare di più e meglio la frontiera e i confini con l’Italia. Nei giorni scorsi nella sala del Consiglio comunale di Bellinzona, capitale del Canton Ticino, è stata consegnata l’arma di ordinanza alle e agli aspiranti poliziotti. I cadetti sono 19 aspiranti agenti della Polizia cantonale, 17 delle Polizie comunali di Ascona, Bellinzona, Ceresio Sud, Chiasso, Locarno, Lugano e Mendrisio, uno della Polizia cantonale dei Grigioni e uno aspirante della Polizia militare. A consegnare loro l’arma sono stati il direttore del Dipartimento delle istituzioni Norman Gobbi, il comandante della Polizia cantonale Matteo Cocchi, il capitano Christophe Cerinotti che è ufficiale capo della Sezione della formazione e il direttore del Centro formazione di Polizia Andrea Pronzini. Presenti anche il sindaco della città elvetica Mario Branda e i comandanti dei diversi corsi di Polizia.

"La consegna dell’arma investa ogni aspirante agente di un nuova responsabilità – sono state le parole di Consigliere di Stato Norman Gobbi ai cadetti –. Il possesso dell’arma deve spingervi a considerare ogni situazione seguendo il concetto di proporzionalità, valutando quindi con gradualità gli interventi, privilegiando la mediazione". I 38 aspiranti poliziotti, 30 uomini e 8 donne, a febbraio cominceranno stage nei posti di polizia e nei corpi di appartenenza, poi proseguiranno con il secondo anno di formazione di carattere pratico per entrare in servizio nel 2025, una volta conseguito l’attestato professionale federale di agente di polizia. Non solo in Svizzera si reclutano i rinforzi per garantire più sicurezza nelle aree di confine. Sul versante italiano infatti il contingente dei carabinieri di Como è stato rafforzato con l’arrivo di 25 nuovi militari. D.D.S.