Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

"Pass Incisioni": nel quarantennale ecco il biglietto unico

Istituito nel 1955, il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri in località Naquane è stato il primo parco archeologico italiano. Si estende su una superficie di 143.935 mq, tra i 400 e i 600 mslm. Al suo interno raccoglie 104 rocce, in arenaria levigata dai ghiacciai, incise con alcune delle raffigurazioni più note del repertorio d’arte rupestre della Valle Camonica, riconosciuto dall’Unesco nel 1979 patrimonio mondiale dell’umanità per l’unicità del fenomeno e per l’importanza del contributo scientifico che lo studio delle incisioni ha apportato alla conoscenza della preistoria dell’Uomo. Il Parco è di proprietà statale ed è gestito dal 2018 dalla Direzione regionale Musei della Lombardia. Per le comunità locali rappresentano però un polo fondamentale d’attrazione, che ha creato anche opportunità lavorative per la popolazione. In occasione del quarantennale del sito Unesco, è stato istituto il biglietto unico, Valle Camonica Pass Incisioni, superando una storica frammentarietà nella gestione dei diversi parchi dedicati alle incisioni rupestri camune. Ora l’auspicio è che si superi anche la diversità degli orari di apertura. F.P.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?