I tecnici del Soccorso alpino durante un intervento
I tecnici del Soccorso alpino durante un intervento
Lecco, 7 gennaio 2019 - Attenzione al ghiaccio sui sentieri. A lanciare l'allarme ed appellarsi alla prudenza sono i tecnici del Soccorso alpino lombardo.

IL METEO - “Le condizioni climatiche e meteorologiche, così come il tipo di terreno, in montagna possono essere assai mutevoli, non solo con il cambiare delle stagioni ma anche da un momento all’altro, nel giro di pochissime ore – spiegano dal Cnsas regionale - Nei giorni scorsi in Lombardia purtroppo ci sono stati diversi infortuni, alcuni mortali, dovuti a cause differenti: c’è però una segnalazione doverosa, da parte nostra, per quanto riguarda la presenza di ghiaccio sui sentieri. Le giornate di sole inducono le persone a uscire più spesso e la scarsa neve in quota può far credere che il sentiero sia più sicuro. Non è così: nelle zone d’ombra, magari in presenza di piccoli corso d’acqua, può esserci del ghiaccio, anche su piccole superfici”,

L'ATTREZZATURA - “Il ghiaccio, se non affrontato con l’attrezzatura giusta, come dei buoni ramponi e una piccozza, o senza le competenze necessarie, può essere molto insidioso e provocare una caduta di cui non si possono prevedere gli esiti – proseguono dal Soccorso alpino -. I ramponi per esempio sono uno strumento molto utile ma da soli non garantiscono l’assenza di rischi. L’appello è quindi di prestare la massima attenzione, di andare in montagna dopo avere calcolato bene il percorso, a volte considerando anche la possibilità di rinunciare all’escursione se le condizioni oggettive non sono sicure”.