Quotidiano Nazionale logo
18 mar 2022

Jet precipita sul Legnone: il pilota sopravvissuto è fuori pericolo

E' stato dimesso il collaudatore superstite dell'incidente dell'M 346 sulla montagna più alta del lecchese

daniele de salvo
Cronaca
Il salvataggio del pilota superstite
Il salvataggio del pilota

Lecco, 18 marzo 2022 – E' fuori pericolo ed è stato dimesso Giampaolo Goattin, il pilota di 53 anni sopravvissuto all'incidente aereo di mercoledì mattina sul Legnone, la montagna più alta della provincia di Lecco. Era ricoverato al Niguarda di Milano dove è rimasto due giorni in osservazione e dove è stato ascoltato dal sostituto procuratore della Procura di Lecco Andrea Figoni, il magistrato della Procura della Repubblica di Lecco che sta indagando sull'accaduto. Il pilota non ha riportato fratture, né ferite gravi, nonostante il trauma dell'eiezione d'emergenza e sebbene sia precipitato contro alcune guglie di roccia a cui poi è rimasto appeso con il proprio paracadute di emergenza.

Le immagini dei soccorsi mostrano che è rimasto sempre cosciente e che era in grado di muoversi autonomamente e di ascoltare le indicazioni dei soccorritori del Soccorso alpino e dell'eliambulanza con cui è stato recuperato. Indossava ancora il caso e la sua tuta di volo era integra. Inoltre sembra sapesse esattamente come muoversi e come ancorarsi al cavo del verricello, eseguendo manovre che probabilmente ha ripetuto più volte durante le esercitazioni a cui vengono sottoposti tutti i piloti militari. Dalle immagini si nota che è stato proprio lui ad aggangiarsi al cavo.

Cosa abbia determinato l'incidente, costato la vita al suo collega inglese Dave Ashely di 49 anni, ancora non si sa: o è stato provocato da un guasto tecnico, le cui cause potrebbero essere molteplici, oppure si è trattato di un errore umano, sebbene fossero in due a bordo dell'M 46 schiantatosi sul versante nord del Legnone. Il pilota italiano era nella parte posteriore della cabina del jet, riservata solitamente agli istruttori sui velivoli di addestramento e ai navigatori su quelli da caccia, l'inglese invece in quella davanti, che permette di disporre di maggiore visibilità, dove si accomodano invece solitamente gli allievi. Dave infatti stava effettuando una sessione di addestramento per diventare a sua volta un istruttore, in gergo un formatore, di quel tipo di velivolo. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?