D.D.S.
Cronaca

Infermieri in vacanza, a Lecco si tagliano i posti letto

L’Asst ridurrà i ricoveri per garantire quindici giorni consecutivi di ferie al personale

Infermieri in ospedale

Infermieri in ospedale

Lecco – Posti letto chiusi per ferie. Degli infermieri. Che, del resto, hanno diritto alle meritate vacanze, che sono state invece loro contingentate al negli ultimi tre anni.

Per consentire agli infermieri in servizio all’ospedale di Lecco di godersi 15 giorni consecutivi di ferie tra giugno e settembre, i dirigenti della sanità pubblica lecchese hanno deciso, solo per il periodo estivo, di chiudere alcuni posti letto dell’Alessandro Manzoni, dove è la prima volta che succede. In Medicina verranno ridotti 18 posti su 91; nel reparto di Malattie infettive 8 su 23, in Neurologia 10 su 42; in Semintensiva 4 su 18; in Week surgery di Chirurgia ne saranno chiusi 12; in Cardiochirurgia e Riabilitazione 11 su 34 ma solo ad agosto. Sono state invece scongiurate chiusure in Cardiologia.

«Abbiamo cercato di programmare il prima possibile le ferie per organizzarci nel modo migliore per ridurre il più possibile la riduzione dei posti letto – spiega Marco Trivelli, direttore generale dell’Asst di Lecco, che ha anche scritto una lettera a tutti i dipendenti per ringraziarli del lavoro svolto e dei sacrifici compiuti per garantire sempre assistenza a tutti i pazienti -. Gli infermieri sono il nostro tallone d’Achille perché sono le figure professionali più difficili da reperire. Con gli ultimi due concorsi abbiamo comunque ottenuto una buona risposta per assumerne circa un’ottantina. Ne svolgeremo altri. Dovremmo così riuscire a ripianare il turnover di quest’anno, per poter lavorare a pieno regime in autunno e in inverno".

A Merate, rispetto alla "soppressione" di posti letto solitamente attuata in estate al San Leopoldo Mandic, non sono previste ulteriori riduzioni.