Incendio nel condominio: cinque sfollati

Oggiono, il rogo è scoppiato all’alba in un appartamento. Due persone intossicate

Incendio nel condominio: cinque sfollati

Incendio nel condominio: cinque sfollati

Le fiamme si sono sprigionate all’alba. Tutti gli inquilini stavano dormendo, ma fortunatamente si sono svegliati per il forte odore di fumo e per le grida di allarme dei primi di loco che si sono accorti dell’incendio divampato ieri mattina intorno alle 6 in un appartamento di un condominio di Oggiono. Solo due persone sono rimaste leggermente intossicate: sono state assistite dai sanitari di Areu e dai volontari della Croce Verde che le hanno accompagnate in ospedale, da cui poi sono stati dimesse nel giro di breve. Il rogo è scoppiato probabilmente per un cortocircuito in un appartamento al terzo piano. Sul posto si sono precipitati i vigili del fuoco di tre squadre del comando provinciale di Lecco a bordo di altrettanti mezzi di soccorso, compresa un’autoscala, più i colleghi di una squadra di volontari del distaccamento di Valmadrera. "L’appartamento dove si è verificato l’incendio è stato dichiarato inabitabile per i danni provocati dal fuoco e per il fumo che ha impregnato ogni cosa al suo interno – spiega il sindaco Chiara Narciso -. È inagibile anche quello immediatamente sopra, a causa di possibili danni alla soletta".

I cinque condomini che abitano nelle due unità abitative sgomberate, tutti adulti, sono stati così sfollati e si sono trasferiti momentaneamente da parenti, fino a quando le loro case non verranno messe in sicurezza e ristrutturate. D.D.S.