Il maxi rogo alla “Seval”. L’allarme aria è rientrato:: "Si può tornare all’aperto"

Colico, a seguito dell’incendio nel capannone non permangono rischi per la salute pubblica. Le centraline dell’Arpa continueranno comunque a rilevare eventuali inquinanti.

Il maxi rogo alla “Seval”. L’allarme aria è rientrato:: "Si può tornare all’aperto"
Il maxi rogo alla “Seval”. L’allarme aria è rientrato:: "Si può tornare all’aperto"

L’annuncio ufficiale del Comune di Colico è arrivato ieri alle 12.25. "Sentite le autorità sanitarie competenti, non permanendo rischi per la salute pubblica, le misure emergenziali possono essere ritenute superate. Pertanto viene meno la raccomandazione di limitare le attività all’aperto". La comunicazione prosegue precisando che "le centraline di Arpa installate nella giornata di domenica, continueranno comunque a rilevare eventuali inquinanti presenti nell’aria.Contestualmente sono in corso attività di indagine sulle cause dell’incendio e attente valutazioni riguardo ai provvedimenti utili affinché non si ripetano episodi analoghi". A meno di 24 ore di distanza dall’incendio che si è sviluppato domenica mattina all’alba all’interno della Seval, ditta di trattamento di rifiuti speciali, in cui vengono stoccati e riciclati rifiuti derivanti da apparecchiature elettroniche, chiamati rae, batterie e pile esauste, frigoriferi ed elettrodomestici. L’allarme per eventuali ricadute ambientali e sulla salute, era scaturito soprattutto dalla intensa colonna di fumo, che ha invaso una vasta area circostante. Fumo potenzialmente tossico e dannoso, che ha fatto subito scattare l’intervento, assieme ai vigili del fuoco, di un carro Umprovir attrezzato con unità per la protezione delle vie respiratorie, e gli specialisti dell’Nbcr, l’unità addestrata ad affrontare rischi nucleari, batteriologici, chimici e radiologici. Contemporaneamente, i tecnici della squadra emergenze Arpa del dipartimento di Sondrio-Lecco, sono arrivati sul posto con la strumentazione portatile per effettuare i primi rilievi. E stato inoltre coinvolto il gruppo di supporto specialistico per misurare diossine e idrocarburi, che ieri hanno consentito di far rientrare l’allarme.Paola Pioppi