Il Campo dei fiori di Galbiate
Il Campo dei fiori di Galbiate

Lecco, 26 ototbre 2018 - Se Linus van Pelt con la sua copertina esistesse davvero e non fosse invece un personaggio di fantasia dei Peanuts disegnato dal cartoonist Charles Monroe Schulz scomparso nel 2000 a 77 anni di età, per trascorrere la notte diHalloween nella speranza di ammirare sorgere il Grande Cocomero sceglierebbe certamente Il Campo dei fiori di Galbiate, trasformato, in un «sincero campo di cocomeri», come esclamerebbe proprio il bambino dei fumetti.

Quell'angolo di Olanda a Sala al Barro, in riva al lago di Annone, dove fino alla scorsa primavera crescevano 70mila tulipani e 10mila narcisi che i visitatori potevano cogliere personalmente, è infatti diventato temporaneamente un campo di zucche. L’artefice dell’iniziativa, cioè Cristina Tosi, 55enne milanese d’origine trasferitasi a Mandello del Lario, una contabile di professionema con il pollice verde, ha seminato e coltivato una settantina di piante di diversi tipi di zucca: Violino, Mantonave, Hokkaido, di Halloween, mangerecce, ornamentali. Quanti frutti siano poi nati dai fiori è difficile stabilirlo con esattezza, lo stile, anzi la filosofia, è tuttavia sempre la stessa, quella del cosiddetto «Youpick», cioè «Tu-cogli», cosicché ogni bambino possa scegliere la propria zucca preferita da portare a casa per Halloween. 

Le zucche nnon evocano però solo la sera di Ognissanti con il classico «dolcetto o scherzetto?», rappresentano pure le fiabe e l’infanzia ad esempio con la carrozza di Cenerentola e anche e soprattutto la tradizione contadina locale. «Il periodo è certamente quello diHalloween, quindi ilCampo è stato addobbato con streghe, fantasmi e scheletri e spiegheremo ai più piccoli come intagliare le zucche per utilizzarle come lanterne. Ma all'allestimento che ho scelto e che propongo è insieme un modo per avvicinare i più piccoli a riscoprire le nostre origini rurali per le quali la zucca ha sempre avuto molta importanza – spiega la proprietaria delCampo dei fiori -. Inoltre ho preparato altre piacevoli sorprese, come simpatiche decorazioni, una caccia al tesoro, composizioni floreali e sculture artistiche». L’appuntamento è da oggi fino a domenica, dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 19.30.