Bellano (Lecco), 2 agosto 2019 – Una serie di frane ieri sera si è abbattuta  ieri in tarda serata sulla Sp 72 tra Bellano e Dervio. La provinciale rivierasca risulta tutt'ora interrotta in più punti. Un automobilista di passaggio ha rischiato di essere travolto dall'ondata di fango, terra e altri detriti, che hanno abbattuto alberi, muri di contenimento, lampioni dell'illuminazione pubblica e e guard rail: il guidatore è però fortunatamente riuscito a frenare in tempo prima di essere investito dalla colata.

L'ALLARME - L'allarme è scattato intorno alle 22 di giovedì. Gli smottamenti più consistenti si sono riversati all'altezza della galleria del Mok e poi tra la zona del Crott del Cech. Sul posto sono intervenuti in forze i sanitari del 118, temendo che qualcuno fosse rimasto ferito, i vigili del fuoco del comando provinciale di Lecco e del distaccamento di volontari di Bellano, i volontari della Protezione civile, i tecnici e i funzionari dell'Amministrazione provinciale di Villa Locatelli, il vicesindaco di Bellano Thomas Denti e il primo cittadino di Dervio Stefano Cassinelli, reduce dall'alluvione che ha investito il suo paese il 12 giugno appena trascorso.

Frana sulla Sp 72

LE TEMPISTICHE - Si teme possano volerci giorni per rimuovere i detriti, ripristinare le condizioni di sicurezza e riaprire al transito la Sp 72, dove solo di recente sono stati ultimati gli interventi di ripristino per predenti frane all'altezza delle Tre Madonne di Bellano e dove sono ancora in corso i lavori di consolidamento di un versante cedevole a Fiumelatte di Varenna. "La Sp 72 molto rpobabilmente rimmarà chiusa per alcuni giorni", anticipa Stefano Cassinelli.

LE ALTRE FRANE - Dissesti, provocati dal temporale che ha interessato i centri del lago, hanno interessato pure la Sp 66 per Vendrogno in Valvarrone e la Sp 62 per Taceno in Valsassina, anch'esse al momento non percorribili. "E' chiusa anche la provinciale tra Bellano e Vendrogno sempre per frana alla Valletta", comunica Thomas Denti. Per precauzione è stata sospesa temporaneamente la circolazione del treni sulla linea ferroviaria Lecco – Sondrio – Tirano poi riattivata solo poco prima della pausa notturna.