Controlli al confine. L’impegno della GdF fra droga e soldi illegali

Como, sono stati intercettati dai militari circa 15 milioni di euro. Sul fronte stupefacenti nel 2023 sono state arrestate 9 persone, 21 le denunce. .

Controlli al confine. L’impegno della GdF fra droga e soldi illegali

Controlli al confine. L’impegno della GdF fra droga e soldi illegali

Indumenti, scatole di biscotti per bambini e buste della spesa: sono solo alcuni dei metodi utilizzati dai viaggiatori per aggirare i controlli che cercano di contrastare la circolazione illegale di valuta al confine.

Sono oltre 500 le violazioni scoperte nel 2023 dai militari della Guardia di Finanza del Gruppo Ponte Chiasso, in sinergia con i funzionari dell’Agenzia delle dogane, ai valichi di confine con la Svizzera. In un caso, è stato il fiuto del cane addestrato a individuare denaro contante, a indicare un viaggiatore che con grande scioltezza portava, sotto la biancheria intima, oltre 100mila euro in contanti. Complessivamente sono stati intercettati circa 15 milioni di euro, di cui un milione e mezzo sequestrato in violazione dell’obbligo di dichiarare somme di denaro contante pari o superiori ai 10mila euro.

Anche per il trasporto degli stupefacenti, la fantasia non manca. In un caso, su un treno in sosta alla stazione internazionale di Chiasso, è stato notato dai finanzieri un passeggero cinese che trasportava diverse scatole di cartone con abbigliamento di vario genere, pronte per essere spedite per posta. Ma, nelle intercapedini delle confezioni, c’erano oltre 5 chili di sostanze stupefacenti.

Molteplici sono i nascondigli delle auto: al valico di Brogeda è stata fermata unlibero. a donna che, nonostante non mostrasse alcuna tensione durante il controllo, guidava un’auto che presentava un’anomalia: i cacciavitisti, chiamati per approfondire l’accertamento, avevano così trovato sotto la scocca, 55 chili di ecstasy. Anche sui bus di linea, i corrieri di droga spesso si confondono tra i passeggeri: a fine anno è stato controllato un viaggiatore, il cui bagaglio era incompatibile con i giorni che aveva dichiarato di dover trascorrere all’estero.

Sono così stato trovati 74 ovuli con 800 grammi di cocaina. Nel 2023 sono state arrestate 9 persone, altre 21 denunciate a piede libero, e segnalare alla Prefettura 130 assuntori di droghe di vario genere. È stato sottoscritto un protocollo d’intesa ad aprile del 2023 tra Agenzia delle Dogane e Guardia di Finanza, un dispositivo congiunto di prevenzione e contrasto degli illeciti valutari e del traffico di droga ai valichi di confine.