Daniele De Salvo
Cronaca

Caterina Contento, la 18enne di Montevecchia nominata Alfiere della Repubblica: “Attivista per l’ambiente e volontaria della Croce Rossa Italiana”

Il Capo dello Stato Sergio Mattarella l'ha scelta tra i 29 giovani nuovi Alfieri della Repubblica

Caterina Contento e il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella

Caterina Contento e il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella

Montevecchia (Lecco), 27 aprile 2024 – Ha solo 18 anni, ma è già un Alfiere della Repubblica. Caterina Contento, 18 anni appunto, studentessa e volontaria di Montevecchia è tra i giovani 29 nuovi Alfieri della Repubblica. A sceglierla per conferirle l'attestato d'onore è stato il Capo dello Stato Sergio Mattarella. “Per la determinazione e la forza trainante con cui si impegna come volontaria in numerose attività a tutela dell’ambiente – si legge nella motivazione -. Le sue ricerche sull’impatto ecologico della cementificazione sono state determinanti per sensibilizzare tanti coetanei sui temi dello sviluppo sostenibile”.

Montevecchia, il suo paese, si trova nel cuore del Parco regionale della Valle del Curone, in Brianza, a due passi da Milano, un'area verde tutelata. Oltre che un'attivista per l'ambiente, Caterina è anche una giovane volontaria della Croce Rossa Italiana.

Le parole di Mattarella

“Si impegna con grande energia in numerose attività a tutela dell’ambiente ed è riuscita, nonostante la giovane età, a diventare un modello di riferimento per tanti nella sua comunità – spiegano dal Quirinale -. Per promuovere una maggiore consapevolezza dell’impatto ecologico, che la cementificazione ha sulla qualità dell’aria e dell’acqua, ha effettuato numerose ricerche relative al cambiamento del paesaggio fluviale nella sua regione e alla progressiva trasformazione del suolo. I risultati delle ricerche e degli studi sono stati condivisi in una serie di incontri da lei organizzati con altri giovani volontari”.

Volontaria Croce Rossa

Caterina è volontaria della Croce Rossa Italiana di Villasanta (provincia di Monza) come la zia da quando aveva 16 anni.  Frequenta l'indirizzo Sanità e assistenza sociale dell'Istituto professionale superiore Graziella Fumagalli di Casatenovo. Come giovane della Croce Rossa ha ideato una sorta di "Indovina chi?" sull'inquinamento, un gioco per insegnare quanto possono inquinare diversi oggetti e attività.

L’orgoglio di Caterina 

"Non me lo aspettavo – dice Caterina Contento –  ma sono molto orgogliosa di me, perché sono molto insicura e credo poco in me stessa e nelle mie capacità. Grazie al percorso di volontariato che ho intrapreso sto invece scoprendo capacità di cui non ero a conoscenza.Tutto quello che ho fatto e sto facendo, non lo faccio per un premio, ma per il mio benessere personale. Aiutare gli altri, oltre a far star meglio le persone che aiuto, fa stare meglio anche me".