DANIELE DE SALVO
Cronaca

Casatenovo, Vismara compie 125 anni: dall’ape operosa alle réclame anni 60. Storia di un marchio di successo

Lisa Ferrarini, presidente del gruppo proprietario della storica azienda: “Tradizione, qualità e legame con il territorio. Siamo entusiasti di far parte di questo percorso”

Vismara compie 125 anni

Vismara compie 125 anni

Casatenovo (Lecco), 7 giugno 2023 – La Vismara compie 125 anni. Era il 1898 quando, nel cuore della Brianza, a Casatenovo, Francesco Vismara fondò una delle imprese che hanno segnato e segnano ancora la storia della salumeria italiana.

La storia

Il marchio resta infatti uno dei punti di riferimento del settore, sia in Italia, sia all’estero, dall’ascesa negli ‘30 e ‘40, passando per il difficile periodo della guerra fino a rinascere negli anni ‘50 e successivamente crescere oltre i confini nazionali, in Francia, Germania e persino Canada. È proprio di quel periodo, negli anni '60, il famoso claim dello spot pubblicitario “Ho una fame che vedo Vismara”. Negli anni ’80 e ’90 si susseguono cambi di gestione, prima con Carlo De Benedetti, allora proprietario della Buitoni, quindi con la multinazionale Nestlé. Nel 2000 il marchio e l’impresa, simbolo dell’imprenditorialità del nostro Paese, tornano di proprietà italiana: Vismara entra a far parte del colosso agroindustriale emiliano Ferrarini.

Il legame con il territorio

La storia di Vismara è imprescindibilmente legata al territorio. L’azienda ha avuto, fin dagli inizi, un importante ruolo sociale, rappresentato innanzitutto dalla centralità dello stabilimento di Casatenovo. Ogni giornata lavorativa anziché dalle campane della chiesa, era scandita dal suono della sirena che richiamava gli operai al lavoro. “Un’ape previdente operosa solo al calar del sol riposa”: Questa era la scritta che troneggiava sul muro appena superato l’ingresso dello stabilimento. Del resto il motto nel primo marchio “labor non clamor” che circondava l’ape non lasciava dubbi: alla Vismara si lavorava e non si perdeva tempo!

Lisa Ferrarini

“Siamo davvero entusiasti di essere parte integrante di questo percorso iniziato più di un secolo fa. Una storia fatta di tradizione, qualità e legame con il territorio ma con un occhio al resto dell’Italia e del mondo", dichiara Lisa Ferrarini, presidente del gruppo Ferrarini, quest'oggi presente nello stabilimento di Cascina Sant'Anna, inaugurato nel 2012 al posto di quello storico del centro paese, ma sempre a Casatenovo. “Centoventicinque anni sono un traguardo molto significativo – commenta Plinio Agostoni, presidente di Confindustria Lecco - Sondrio -. Siamo lieti di celebrarlo assieme ad un’azienda associata che con la sua storia è parte del patrimonio imprenditoriale italiano e non solo del nostro territorio”.

La festa

Durante la festa di compleanno è stata presentata anche l’emissione del francobollo dedicato al marchio Vismara, che fa parte della serie tematica delle eccellenze del sistema produttivo ed economico per i "Marchi storici di interesse nazionale del settore agroalimentare". Il francobollo è stato presentato in anteprima nella giornata di giovedì 4 maggio nella Sala degli Arazzi del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, alla presenza del ministro Adolfo Urso e propone elementi figurativi del marchio storico dell’azienda. Tra gli ospiti anche i consiglieri regionali lecchesi Giacomo Zamperini e Gian Mario Fragomeli e il colonnello Alessio Carparelli, comandante provinciale dei carabinieri.