Basilica affollata per l’addio a Boscagli

Lecco, presenti il cardinale Scola e Fontana

Basilica affollata  per l’addio a Boscagli
Basilica affollata per l’addio a Boscagli

LECCO

"Uomo mite e creativo, aperto per natura al dialogo con chiunque, anche chi non la pensava come lui". Nella Basilica di Basilica di San Nicolò, si sono svolti ieri mattina i funerali di Giulio Boscagli, ex sindaco di Lecco dal 1986 al 1993, ed ex assessore regionale fino al 2012, scomparso domenica all’età di 75 anni. Nella basilica affollata, l’omelia del cardinale Angelo Scola: "Appassionato alla realtà di Lecco la cui trasformazione ha potuto vivere da dentro, soprattutto come sindaco. Se dovessimo aggiungere un’altra nota alla descrizione del suo carattere, dovremmo parlare di fede come caposaldo fondamentale di tutta la sua vita". Alla cerimonia il presidente Attilio Fontana, accanto alla moglie di Boscagli, Anna Maria Formigoni, che ha letto l’ultima lettera scritta dal marito a Natale ai sei figli. È stato il maggiore, Giacomo, a leggere un ricordo del padre. "Uomini come Giulio – ha detto monsignor Davide Milani – sono grandi perché fanno splendere davanti a loro la grandezza in cui il loro cuore spera".