Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Alessandro Botti rialza la testa e riassapora la vittoria Spettacolo nella gabbia di Milano

Alessandro “The Bad“ Botti (foto) rialza la testa. Il peso leggero di 77 kg lecchese, reduce da tre sconfitte consecutive, sabato sera a Milano ha riassaporato la vittoria. A Milano in The Cage, nel main event di Mma (arti marziali miste) l’atleta lariano ha superato Sergio Gavinelli. "Sono felicissimo, ci voleva" esordisce il 33enne.

Adesso lo score di Botti è di 15 vittorie e 13 sconfitte: prima di sabato sera, l’ultima affermazione per il fuoriclasse del team Ramada e Clan Mano Di Pietra risaliva al 2018. "Abbiamo cambiato alcune cose nel metodo di allenamento – prosegue -. Inoltre sono arrivati nuovi sparring partner come Walter Pugliesi. Abbiamo lavorato molto duramente, tutti insieme, per un unico obiettivo e sul ring si sono visti i frutti". Archiviato il match contro Gavinelli, Botti pensa già alla prossima sfida. "Dopo la vittoria, la voglia di combattere è tanta. Stiamo valutando alcune proposte: spero di tornare in gabbia prima dell’estate". Il classe ’88 di Missaglia, in passato, ha combattuto in alcune delle più prestigiose promotion del circuito mondiale di Mma come l’americana Bellator. "L’obiettivo è di ritornare su questi palcoscenici". Botti dedica anima e corpo alle arti marziali miste. Oltre alla vita da atleta professionista, Botti è anche un allenatore di Mma: "La mia vita, da 5 anni a questa parte, è tutta dedicata allo sport. Lavoro alla Ramada in Valmadrera: inoltre a settembre inizierò anche a collaborare con l’Audere, a Vedano al Lambro – conclude felice Alessandro -. Insegno le arti marziali miste ai più giovani: mi sento fortunato che possa insegnare il nostro sport ai ragazzi". Lorenzo Pardini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?