Rose Villain a Sanremo 2024: chi è, vero nome, carriera, marito e Instagram

La cantante 34enne si presenta sul palco dell’Ariston con il brano ‘Click Boom!’. E’ la sua prima volta tra i Big in gara

Rose Villain (Instagram)
Rose Villain (Instagram)

Rose Villain è una delle cantanti lombarde che si esibirà sul palco dell’Ariston, in occasione della 74esima edizione del Festival di Sanremo, dal 6 al 10 febbraio. Conosciamola meglio la 34enne nata a Milano e cresciuta tra il capoluogo lombardo, New York e la California. 

Chi è

Rosa Luini, in arte Rose Villain, nasce a Milano il 20 luglio 1989 e cresce nel capoluogo lombardo. Ha un fratello più piccolo che si chiama Alessandro. Suo padre, Franco Luini, è un imprenditore milanese (fondatore del marchio Tucano), mentre la madre, Fernanda Melloni, è venuta a mancare prematuramente. Attualmente vive negli Stati Uniti, dividendosi tra la sua casa di New York e la California. 

Gli studi

Rose inizia a scoprire la sua predisposizione per il canto durante le scuole elementari. Dopo il diploma di liceo classico e dopo aver preso lezioni di canto per tutta l’adolescenza, si trasferisce a Los Angeles, dove studia al conservatorio Musicians Institute di Hollywood. Negli States si diploma con una specializzazione in musica rock. Durante gli studi al Musicians Institute di Hollywood, mette su la prima band, The Villains, da cui poi prenderà il nome Rose Villain (ma non solo per questo). Viene poi il turno di New York, dove Rose prosegue gli studi e finalmente inizia a scrivere le canzoni in inglese (lingua da cui si separerà poi a malincuore). Qui studia teatro e musica a Broadway.

Perché si chiama così

Rosa Luini sceglie il nome d’arte Rose Villain a New York. In un’intervista a Vanity Fair racconta: “Quando sono arrivata, ho iniziato a suonare con una band di musicisti bravissimi che però erano degli sfigati clamorosi, sai proprio lo stereotipo del loser americano. Allora per dare loro un po’ di coolness gli avevo affibbiato un cognome inventato, tipo come i Ramones: ci chiamavamo The Villains e loro erano Ryan Villain, Anthony Villain, tutti così. Io ero Rose Villain, e poi me lo sono tenuto”.

Rose Villain (Foto Instagram)
Rose Villain (Foto Instagram)

La carriera musicale

Dopo l’approdo a New York, nel 2016, Rose firma i primi contratti con Machete Empire, ed è la prima donna roster. In questo periodo pubblica il suo singolo di debutto ‘Get the Fuck Out of My Pool’ e ‘Geisha’, che le vale il titolo di artista del mese su MTV New Generation. Nel 2017 arriva la collaborazione con Universal Germany e nel 2018 Rose è l’unica italiana che ha un contratto con Republic Records.

Collabora con Salmo per il suo singolo ‘Don Médelin’, il cui successo è l’inizio di una lunga serie di partecipazioni a brani di artisti di spicco. Negli anni successivi collabora con molti rapper famosi, tra cui Guè Pequeno in Chico, Emis Killa per Psycho, con Mondomarcio per la sua Corona Love Story e Fabri Fibra in GoodFellas.

Da solista continua a pubblicare molti singoli, tra cui ‘Kitty Kitty’,’ Don’t Call The Po-Po’, ‘Funeral Party’, e ‘It’s Snowing’, ‘Motherfucker’.

Tra il 2021 e il 2022, tra collaborazioni e singoli, la cantante milanese raccoglie consensi e incomincia a costruire un progetto che sembra prendere forma, attraverso la presenza di brani come ‘Elvis’, ‘Michelle Pfeiffer’ e ‘Rari’. I tre singoli fanno da apripista all'annuncio di dicembre 2022, quello di ‘Radio Gotham’, il suo primo disco ufficiale. All'interno, oltre ai due sopracitati, Rose Villain invita Salmo, Tedua, Geolier e Carl Brave, senza dimenticare ‘Monet’ con Elisa. Il 13 gennaio, una settimana prima dell'uscita del disco, Rose Villain anticipa l'album con il singolo ‘Lamette’ con Salmo. Nel frattempo, il progetto conquista due disco d'oro nel 2023, ponendo Rose Villain tra le protagoniste femminili della musica italiana nell'ultimo anno.

Il genere musicale

Rose Villain è una grande appassionata dei film di registi come Quentin Tarantino, David Fincher, Stanley Kubrick e Alfred Hitchcock, oltre ad essere amante della criminologia, passione che l'ha portata anche a seguire dei corsi negli Stati Uniti. Questa sua passione porta l'artista a creare le sue sonorità dark, un mix tra musica rock e hip hop ispirata da artisti come i Nirvana, Guns N' Roses, The Rolling Stones, Johnny Cash, The Notorious B.I.G. e 2Pac.

Il look

Rose Villain è nota per il suo stile visivo distintivo, che viene spesso descritto come dark, glamour e futuristico. Spesso incorpora elementi di cyberpunk, anime e gothic Lolita nei suoi abiti e video.

Rose Villain (Foto Instagram)
Rose Villain (Foto Instagram)

Il Festival di Sanremo

Rose Villain è una delle protagoniste del Festival di Sanremo 2024: al suo esordio assoluto da concorrente Big, si presenta con il brano ‘Click Boom!’, che anticipa l'uscita della sua seconda fatica, Radio Sakura, la cui uscita è prevista per l'8 marzo. Nella serata cover la cantante porterà un medley con Gianna Nannini. Solo un anno fa, la cantante era salita per la prima volta sul palco dell'Ariston, durante la quarta serata, con Rosa Chemical per la cover di ‘America’ di Gianna Nannini.

Il brano in gara ‘Click Boom!’

Rosa Villain partecipa a Sanremo 2024 con la canzone ‘Click Boom!’, scritta dalla stessa cantante insieme al marito Andrea Ferrara e Davide Petrella. Una canzone in cui Rose rappresenta il lato oscuro dell'amore. “Racchiude il mio dualismo: dentro c’è una parte più malinconica e un’altra più aggressiva", ha raccontato l’artista in un’intervista su RaiPlay.

La tv

Nel corso della puntata di martedì 31 gennaio 2023 de ‘Le Iene’, Rose Villain è ospite nello studio della trasmissione. La cantautrice ha da poco pubblicato il suo nuovo album ‘Radio Gotham’ e racconta: “Quando scrivo le canzoni provo a trasformare la mia inquietudine in qualcosa di bello”. “Penso che si debba dare valore alle ombre. Non sono felice, ce la metto tutta davvero", spiega la cantante sottolineando l'importanza di accogliere le difficoltà e le paure della nostra vita. Parlando delle sofferenze degli ultimi anni, la cantante aggiunge: “C'è così tanta sofferenza nel mondo, perché dobbiamo far finta che sia tutto ok? Non possiamo dimostrarci fragili come siamo? Siamo investiti ogni giorno da notizie orribili, reduci da anni di isolamento e paura, c'è ingiustizia, divisione, c'è la guerra”. “Se accettiamo il nostro disagio, si apre un mondo, torneremo a dare valore alle bellezze della vita”, conclude Rose Villain condividendo alcune parole pronunciate da sua nonna dopo la morte del marito.

Per la giovane artista arriva anche un’esperienza da co-conduttrice. Lunedì 27 novembre 2023, Rose è in tv accanto al Mago Forest al ‘Gialappa Show’’. “È stato molto divertente – ha dichiarato l’artista dopo la puntata – sono una fan della Gialappa’s fin da ragazzina”.

Il marito

Rose Vilain è sposata con Andrea Ferrara, vero nome del producer napoletano SixPm, ex 2ndRoof. I due si sono conosciuti a New York e hanno continuato per anni la loro collaborazione artistica e personale. Fino al 23 maggio 2022, quando al 22esimo piano di un hotel di Brooklyn – con lo skyline di Manhattan sullo sfondo e ‘Bold as love’ di Jimi Hendrix nelle orecchie, convolano a nozze. SixPm è uno dei produttori più caldi degli ultimi anni, soprattutto dopo la lavorazione a Gvesvs di Guè, ad alcuni brani del nuovo album di Elisa, senza dimenticare la sua partecipazione alle ultime edizioni di X Factor.

Il matrimonio di Rose Villain e Andrea Ferrari, in arte SixPm (Foto Instagram)
Il matrimonio di Rose Villain e Andrea Ferrari, in arte SixPm (Foto Instagram)

Instagram

Rose Villain è attiva su tutti i social (Facebook, Twitter e TikTok), ma in particolare su Instagram con il nome @rosevillain. Diverse le storie pubblicate giornalmente dalla cantante, anche se non mancano le foto e i selfie allo specchio.