Vidigulfo, sferra un pugno contro un vetro e rischia di morire dissanguato

Il 33enne è stato trasportato all’ospedale San Matteo in gravi condizioni

L'ospedale San Matteo di Pavia
L'ospedale San Matteo di Pavia

Vidigulfo (Pavia), 23 novembre 2023 – Ha rischiato di morire dissanguato un uomo di 33 anni di origini egiziane che mercoledì sera attorno alle 21.20 ha perso la testa.

Il giovane, che vive con un suo connazionale, durante un litigio avvenuto in casa, ha sferrato un pugno contro un vetro. Un’azione compiuta molto probabilmente senza pensare alle conseguenze, che naturalmente ci sono state. Il vetro frantumandosi ha tagliato l’arto dell’uomo che ha iniziato a perdere molto sangue. In via Cavagnera, appena fuori dal centro abitato dove vivono i due egiziani che non sembra abbiano rapporti di parentela ma siano semplicemente amici, sono arrivati i carabinieri, un’auto medica e un’ambulanza del 118. I sanitari hanno immediatamente soccorso il 33enne ferito che è stato trasportato in codice rosso al San Matteo, mentre i carabinieri hanno provato a ricostruire per quanto possibile l’accaduto.

Un minuto prima, infatti, alla centrale era arrivata un’altra richiesta di soccorso per un uomo di 21 anni proveniente da via Madonnina sempre a Vidigulfo di cui si sono perse le tracce. La lite tra i due connazionali potrebbe essere iniziata per strada o, nel tentativo di indirizzare i sanitari, potrebbero aver dato informazioni sbagliate ai soccorritori. Da quanto hanno ricostruito i carabinieri parlando con i due giovani che non si esprimono molto bene nella nostra lingua, la lite si sarebbe consumata in casa fino all’epilogo finale.