Umberto Bossi
Umberto Bossi

Varese, 14 febbraio 2019 - Paura per Umberto Bossi. Il fondatore della Lega Nord si trova ricoverato in ospedale, in seguito a una caduta nella sua abitazione di Gemonio, durante la quale avrebbe battuto la testa. Forse a causa di un improvviso malore. Il politico 77enne è stato soccorso nel pomeriggio da un'ambulanza proveniente da Cittiglio, dove era stato portato l'11 marzo del 2004, quando fu colpito dall'ictus. Il Senatur è poi stato intubato e trasferito in elisoccorso a Varese. 

Sulla situazione c'è il massimo riserbo da parte del nosocomio. Le sue condizioni sono considerate gravi, sebbene in serata trapeli un cauto ottimismo: è stata eseguita un'angiotac del cervello e non è risultata alcuna emorragia in corso. I valori ematochimici risulterebbero bassi, e questa potrebbe essere la causa che avrebbe provocato una crisi epilettica. Bossi muoverebbe il braccio destro. Venerdì mattina sarà ripetuta la Tac e intanto dovrebbe essere sospesa la sedazione per vedere come reagisce. In ospedale sono presenti la moglie Manuela e i quattro figli Renzo, Roberto Libertà, Eridano Sirio e anche il primogenito Riccardo.

La notizia, diffusa intorno alle 18:30, ha allarmato il Movimento 'ex nordista', visti i precedenti sanitari di ormai 14 anni fa, ed e' partito un 'tam tam' di telefonate tra dirigenti e militanti leghisti preoccupati per la salute dello storico "capo", che era rientrato ieri sera nel Varesotto, in aereo da Roma.

"Coraggio vecchio leone, siamo tutti con te", ha commentato su Twitter Roberto Maroni, subito dopo essere venuto a conoscenza di quanto accaduto. "Dai Umberto, non fare scherzi. Mai mular!", ha invece scritto l'ex assessore all'Agricoltura lombardo, Gianni Fava, militante leghista della prima ora, in un post su Facebook in cui trova spazio una foto in cui viene ritratto in compagnia del Senatur. Il presidente dell'Assemblea regionale siciliana, Gianfranco Miccichè, ha augurato al fondatore della Lega una "pronta ripresa" dopo avere appreso del suo ricovero in ospedale. "Sono certo che Umberto Bossi - ha detto Miccichè - tornerà presto nell'agone politico che ha ancora bisogno della sua energia e della sua saggezza".  Lo stesso ha fatto Silvio Berlusconi: "Umberto Bossi è una brava persona, leale, siamo amici e io gli voglio bene. Gli mando i più affettuosi auguri di pronta guarigione".

Un grande incoraggiamento anche da Roberto Calderoli, vice presidente del Senato:"Umberto, amico mio, ancora una volta la vita ti sta mettendo di fronte a una dura prova da affrontare. Ma ti è già successo, hai vinto in passato battaglie piu' difficili e sono sicuro che vincerai anche questa. Perche' sei un grande guerriero, sei un lottatore. Siamo tutti con te, forza Umberto". Non è mancato neppure un messaggio di Matteo Salvini, attuale segretario della Lega: "A Umberto auguri di pronta guarigione". E ancora, il segretario della Lega lombarda, Paolo Grimoldi: "Tutta la Lega lombarda e' con te Umberto. Come ci hai insegnato tu 'mai mula' e tegn dur'. Ti vogliamo bene" e il governatore del veneto Luca Zaia: "Forza Umberto. Tieni duro".  Il presidente della Lombardia Attilio Fontana, saputo del malore di Umberto Bossi è invece passato all'ospedale di Varese a fare gli auguri alla famiglia del fondatore della Lega e in particolare alla moglie Manuela.