Fra i tanti lettori del “Giorno”, fondato nel 1956, anche molti giovani
Fra i tanti lettori del “Giorno”, fondato nel 1956, anche molti giovani

Milano, 6 giugno 2020 - Il lunedì il vostro quotidiano costerà solo un euro. È l’iniziativa con cui “Il Giorno“ intende premiare i lettori fedeli. Quelli che, soprattutto in questi mesi difficili, segnati da un’emergenza sanitaria e socio-economica senza precedenti nel Dopoguerra, hanno ribadito la loro fiducia nei confronti di un’informazione autorevole, continuando a scegliere il nostro giornale come compagno di viaggio. “Il Giorno“, nonostante il periodo difficile che sta interessando anche l’editoria, ha voluto ripagare la vostra fiducia con questo regalo: uno sconto sul prezzo di copertina normale di 1,50 euro che per un giorno alla settimana, il lunedì, passa a un euro.

Per beneficiare di questo premio, tutte le domeniche di giugno, a partire da questa settimana, sulla prima pagina delle edizione locali che raccontano le cronache dei nostri territori verrà pubblicato un tagliando. Sarà sufficiente staccarlo dal giornale, conservalo e presentarlo al vostro edicolante di fiducia il lunedì successivo. Sarà il segno della vostra fedeltà che vi consentirà di acquistare “Il Giorno“ (del lunedì) al prezzo di un euro. Lo sconto vuole essere anche un segnale di vicinanza a voi, alle vostre famiglie in un momento storico dove le difficoltà economiche provocate dall’emergenza coronavirus stanno interessando anche chi non immaginava di dover fare i conti con rinunce piccole o grandi, a seconda dell’impatto che il lockdown ha avuto su ciascuno di noi e sulle nostre attività.

L’iniziativa non è un gesto né estemporaneo né isolato ma si aggiunge ai numerosi progetti organizzati e promossi dal nostro quotidiano in un’ottica di servizio e a sostegno dei lettori. Tante iniziative collaterali che si aggiungono al compito primario di un quotidiano storico come il nostro, che da oltre 60 anni ha scelto di essere una finestra sul mondo raccontando la realtà da un unico punto di vista, quello dei lettori. Chi ci ha scelto come compagno di viaggio di ogni mattina ha ormai familiarizzato con un giornale capace di unire in un solo prodotto, con la stessa attenzione, i grandi fatti di cronaca, politica, economia, sport e costume con le piccole ma non meno importanti vicende locali, che incidono sulla nostra e sulla vostra vita di tutti i giorni. Lo abbiamo fatto anche in questi ultimi mesi, segnati da un virus che ha colpito soprattutto la nostra regione di riferimento, la Lombardia, dove siamo radicati con una redazione centrale a Milano, in corso Buenos Aires, e tante edizioni locali, una per ogni provincia. Cronaca, autorevoli opinionisti, esperti per offrirvi un’interpretazione credibile e puntuale di un nemico invisibile e finora sconosciuto. Storie di infermieri, medici e di piccole e medie imprese che nell’emergenza hanno dimostrato generosità e capacità di innovarsi.