Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Omicidio di Bolzano, la perizia: "Benno ha disturbi di personalità"

Secondo gli esperti era capace di intendere e volere quando ha ucciso la madre

Benno Neumair
Benno Neumair

Disturbo di personalità con tratti narcisistici, antisociali, passivo-aggressivi, istrionici e manipolatori: questa è l'esito della perizia elaborata su Benno Neumair, accusato di essere l'autore del duplice omicidio di padre e madre a Bolzano. Secondo gli esperti, "le bugie sono state un filo conduttore della sua vita". Secondo i periti, il giovane sarebbe stato seminfermo di mente al momento dell'uccisione del padre, ma pienamente in grado di intendere e volere quando ha ucciso la madre. Proprio questo è uno degli aspetti fondamentali sui quali ruoterà il procedimento nei confronti di Benno Neumair. Molto probabilmente la difesa punterà proprio a chiedere l'attenuante dell'infermità o della seminfermità mentale al momento del duplice omicidio. Durante l'udienza di oggi Benno non era presente in aula. Presente, invece, la sorella Madè. Il processo riprenderà il 17 maggio con nuovi testimoni che saranno ascoltati dalle parti. 

Quello del duplice omicidio di Bolzano è un caso che ha scosso parecchio l'opinione pubblica, non solo per il delitto in sè - un figlio che pone fine alla vita di chi la vita gliel'ha data è inimmaginabile per la mente umana -, ma anche per l'efferatezza dell'episodio e per la freddezza con cui Benno Neumair si è comportato nelle settimane seguenti il duplice omicidio.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?