Natale con il cane: ecco come comportarci con ospiti, bambini o pelosi sconosciuti

I consigli degli esperti del team di Cave Canem Onlus. Cosa fare e cosa evitare di fare

Un golden retriever
Un golden retriever

Milano, 22 dicembre 2023 - E’ Natale anche per loro, anche per i nostri amici cani. Non si tratta di regali (ma chi rinuncia a un pensierino?), pranzi o cene (non per lui che non deve cambiare alimentazione) ma di un periodo durante il quale staranno molto più con noi e probabilmente dovranno socializzare con altri poco conosciuti o sconosciuti esseri umani e c’è anche la possibilità che i nostri ospiti o chi ci accoglie abbia uno o più cani. E tutto questo potrebbe essere fonte d’ansia e problemi per i “padroni”, per parenti e amici che il cane non lo conoscono e ultimo, ma solo nell’elenco, per il nostro amico a 4 zampe. Allora è bene seguire alcune regole, come quella di far conoscere “gli altri” fuori dalla casa. Basta incontrarci poco prima di entrare in terreno neutro. Fare quattro passi, magari una pipì (al cane…) insieme a chi passeremo la serata o la giornata.

Basta? Forse, ma i consigli degli esperti del team della Fondazione Cave Canem, aiutano e parecchio sotto l’aspetto psicologico e pratico.

Cave Canem lavora da anni per costruire un futuro dove “l’amore e il rispetto per gli animali si intrecciano con la crescita e il cambiamento delle persone coinvolte”. Il risultato è stato regalare una vera famiglia ai cani fino a quel momento costretti a vivere in canile; offerto la speranza di un’adozione a cani considerati irrecuperabili a causa dei loro problemi comportamentali; permesso a giovani autori di reato e persone detenute di vincere la sfida contro gli errori del passato mettendosi a disposizione degli animali; accompagnare in un percorso di crescita e sensibilizzazione gli alunni di scuole di ogni ordine e grado insegnando loro a guardare il mondo attraverso gli occhi di un cane.

Ecco quindi i consigli del team di esperti di Cave Canem per un sereno Natale per voi e per il vostro amico peloso partendo dalla domanda delle domande:

Il cane non è un pupazzo: potrebbe non gradire essere travestito
Il cane non è un pupazzo: potrebbe non gradire essere travestito

E’ Natale e, come ogni anno, abbiamo invitato o siamo stati invitati da parenti e amici ma…portiamo con noi il nostro amico a 4 zampe o meglio lasciarlo a casa?

“Se il cane è socievole o conosce già le persone con cui dovrà condividere il Natale, la risposta è: certamente. Sarà contento di stare in compagnia!”.

Se si tratta di un cane di introverso, agitato o pauroso?

“Mmhh beh, non è una buona idea metterlo alla prova in un giorno di festa! Il nostro consiglio: lavora con lui durante l’anno per aiutarlo a migliorare, sarà bello imparare insieme nuove cose e lo aiuterai a prepararsi per il prossimo Natale”.

Cane e bambini: cosa fare per evitare spiacevoli sorprese?

“Mai lasciare cani e bambini da soli: un adulto responsabile deve sempre supervisionare entrambi. Definire un punto della casa destinato solo al nostro amico a 4 zampe, in cui potrà rifugiarsi in caso voglia essere lasciato in pace: insegneremo ai bimbi che quello spazio è importante e va rispettato. Il nostro consiglio: quando al cane vengono donati giochi o cibo (è Natale anche per lui!) cerchiamo di non disturbarlo, per lui è un momento importante”.

E se i parenti o gli amici avessero un altro cane? Come comportarsi?

“È sempre bene fare incontrare i due cani fuori dalla casa in cui passeranno il Natale, in un luogo neutro per entrambi, da legati o da liberi se in sicurezza: qui potranno conoscersi in tranquillità. Dopo la prima conoscenza, si può fare ingresso in casa: i cani entreranno insieme e da legati. Quando verranno sciolti, dovranno essere lasciati tranquilli per un po'. Il nostro consiglio: non lasciare in giro per la casa giochi cibo, potrebbero entrare in competizione per ottenerli”.