Quotidiano Nazionale logo
7 lug 2021

Vento e pioggia: bomba d'acqua su Novara e Vercelli. Domani allerta arancio in Lombardia

Danni e disagi anche in Lomellina e nel basso Varesotto. Previsti nuovi temporali

Maltempo in Toscana, turisti si riparano dalla pioggia in Piazza della Signoria, 05 novembre 2014 a Firenze.
ANSA/MAURIZIO DEGL INNOCENTI
Maltempo

Bomba d'acqua con venti fortissimi a raffiche questa sera sul Novarese ma anche nel basso Varesotto, Comasco e in Lomellino. Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco e delle polizie municipali dei diversi centri della provincia piemontese al confine con la Lombardia. Nel capoluogo il vento ha sradicato la copertura di un supermercato alla periferia sud est, all'imbocco della strada per la Lomellina. Nella stessa zona, la forte pioggia, unita al vento, ha causato anche il crollo del muro di recinzione della Logis, una azienda che si occupa di trasporti. Molti gli alberi divelti a Novara come anche nella Bassa Novarese, con strade allagate, tegole e cartelloni pubblicitari volati in strada. Il maltempo ha colpito un po' in tutta la provincia anche in direzione nord, fino a Momo. In direzione Milano, nel popoloso comune di Trecate, si e' abbattuta una vera e propria bomba d'acqua che ha fatto grandi danni in citta'. "Siamo gia' al lavoro - dice il sindaco Federico Binatti - con tre pattuglie della Polizia Locale, con i volontari dell'Associazione Nazionale Alpini-Protezione Civile e l'A.I.B. per intervenire nei punti piu' colpiti". 

Problemi anche in provincia di Vercelli colpita da un fenomeno raro, il downburst: l'ondata di maltempo ha particolarmente colpito la zona di Crescentino, dove si sono registrati venti fino a 100 chilometri orari e una violentissima grandinata. Un forte temporale con grandine e vento si e' abbattuto nel pomeriggio anche a Torino, dove alcune strade sono state allagate e si sono registrati alcuni danni ai dehors del centro citta'. Allerta gialla per temporali "che potranno determinare locali allagamenti, caduta di alberi, fulmini e isolati fenomeni franosi e' stato emesso da Arpa Piemonte. Un miglioramento e' atteso dal tardo pomeriggio di domani a partire dai settori occidentali. Il Piemonte ha chiesto lo stato di emergenza

Previsioni

La perturbazione di origine atlantica, nel suo movimento verso est, sta dunque raggiungendo le regioni settentrionali dell'Italia, determinando l'innesco di diffusi ed intensi fenomeni temporaleschi, dapprima su Piemonte e Lombardia in estensione domani anche a Veneto e Friuli Venezia Giulia. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d'intesa con le regioni coinvolte - alle quali spetta l'attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati - ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. L'avviso prevede dal tardo pomeriggio di oggi, mercoledì 7 luglio, precipitazioni da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Piemonte e Lombardia, specie sui settori alpini, in estensione dalla tarda mattinata di domani, giovedì 8 luglio, a Veneto e Friuli Venezia Giulia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di oggi, mercoledì 7 luglio e di domani, giovedì 8 luglio, allerta arancione per rischio temporali su alcuni settori della Lombardia. Per la giornata di domani valutata, inoltre, allerta gialla in Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia e sul restante territorio della Lombardia.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?