Piante su sede stradale nel Lodigiano archivio
Piante su sede stradale nel Lodigiano archivio

Milano, 3 luglio 2020 - Il maltempo che nella notte ha flagellato gran parte della Lombardia, ha causato ingenti danni in alcune province, colpite da raffiche di vento e temporali. Tetti scoperchiati, strutture divelte e, nei campi, mais spianato dalla violenza del vento. Trombe d'aria e pioggia incessante non hanno dato tregua alle campagne come alle città.

Strade allagate e alberi abbattuti soprattutto nel Bresciano, dove una casa è stata scoperchiarta a Palazzolo Sull'Oglio. Due famiglie sono state evacuate. Situazione critica anche sul Sebino e in particolare nella zona da Sulzano in su, dove è salata la corrente almeno una decina di volte tra le 22 e le 24.30. Alcune abitazioni sono rimaste senza elettricità quasi fino al sorgere del sole. Danni e allagamenti pure ad Adro, dove sono caduti diverti alberi e sono stati abbattuti alcuni cartelli stradali. Sempre nel Bresciano, tra i comuni di Cologne e Rudiano, il vento forte ha trascinato parti di alberi nei fossi provocando problemi agli agricoltori impegnati nei turni di irrigazione dei campi. 

Danni anche nel Lodigiano, dove pioggia e vento non hanno dato tregua per tutta la notte. A San Martino in strada è precipitata una pianta sulla carreggiata di via Del lavoro e i vigili del fuoco, intervenuti con l’autopompa, sono intervenuti per liberare il passaggio e ripristinare la circolazione. Nella Bassa si è allagato il sottopassaggio di viale Duca D’Aosta, a Codogno, e una persona, rimasta bloccata in auto, è stata tratta in salvo. Un albero è caduto sulla provinciale 27, al chilometro 16, verso Castelnuovo Bocca D’Adda. Stessa situazione a Caselle Landi, in località Gerrone e sulla sp 223 di Guardamiglio. Nel Cremasco una tromba d'aria ha provocato danni nei comuni di Vailate e Capralba.

Nella Bergamasca una frana si è verificata sulla strada statale 42 del Tonale e della Mendola, all'altezza di Albano Sant'Alessandro, in provincia di Bergamo, in seguito alle forti piogge. Anas fa sapere in una nota che la carreggiata della strada in direzione Bolzano è temporaneamente chiusa dal chilometro 30,200 al 32,800.  Sono in corso le operazioni di ripulitura del tracciato. Sul posto sono presenti anche le squadre Anas e la polizia stradale per la gestione dell'emergenza e per il ripristino della normale circolazione nel più breve tempo possibile.

Nella zona di Treviglio, Caravaggio e Misano Gera d'Adda il mais è stato spianato e diversi alberi abbattuti, mentre a Brignano Gera d'Adda la bufera ha sollevato il tetto di un capannone per ricovero di attrezzature, scagliandolo a 200 metri di distanza. Infine a Trescore Balneario un agriturismo è stato completamente allagato, con l'acqua e il fango che hanno invaso la sala a piano terra e il magazzino, mentre all'esterno alcuni gazebo sono stati distrutti dal vento.

Ma non è tutto. La Coldiretti Lombardia segnala criticità anche nel Cremasco, colpito nelle ore scorse da una tromba d'aria che ha provocato danni nei comuni di Vailate e Capralba.