Milano, 8 aprile 2021 -  Mentre la Regione si prepara a chiedere il passaggio nella zona arancione partono da stamattina in Lombardia le prenotazioni per le  vaccinazioni di chi ha tra i 70 e i 79 anni, ovvero i nati negli anni tra il 1942 e il 1951. Lo ha detto il governatore Attilio Fontana precisando anche che non ci sono ritardi nella somministrazione delle dosi agli over 80 e che appena arriverà il via libera del governo inizieranno anche le vaccinazioni nelle aziende che hanno aderito al piano.  

Per prenotare dopo il siluramento di Aria   si può utilizzare l'apposito portale gestito da Poste oppure agli sportelli Atm Postamat, utilizzando a propria tessera sanitaria e seguendo le istruzioni sul monitor ma anche direttamente ai postini che sonon stati dotati di appositi palamari. La piattaforma registra anche la somministrazione e inserisce automaticamente nell'anagrafe vaccinale nazionale il nominativo, in vista di un possibile patentino. Possibile ricorre anche al call center telefonando al 800.894.545

 

Over 80

In Lombardia, secondo il governatore Attilio Fontana -  non ci sono ritardi per la somministrazioni dei vaccini agli over 80 . "La campagna ha seguito rigorosamente la disponibilità dei vaccini - ha detto - fino a ieri il vaccino che dovevamo usare per gli over 80 era Pfizer. Ieri abbiamo ricevuto 250mila dosi di Pfizer ma fino a ieri pomeriggio avevamo consumato il 99% delle dosi di Pfizer che avevamo a disposizione. E' chiaro che stando così le cose cercavamo di seguire la nostra campagna impostandola sul numero di dosi di cui disponevamo"

Quanto alle categorie da vaccinare, "credo che noi siamo stati rigorosamente rispettosi delle disposizioni arrivate dal governo - ha spiegato 
Fontana - le prime sono state gli ospiti Rsa e il comparto sanitario e poi via via tutte le altre categorie. Sono dell'opinione che la scelta fatta ora dal governo di seguire l'indice anagrafico sia la più corretta, credo si debba cercare di tutelare le categorie dopo i fragili, gli ultraottantenni e i malati, partendo dalle età". 

 

Vaccinazione in azienda

"Noi siamo pronti  è chiaro che questa fase potrà iniziare quando ci sarà dato il via libera dal governo. Ieri anche l'eseutivo ha raggiunto un accordo che va nella stessa nostra direzione, ed è chiaro che ciò avverrà, secondo quello che ci ha detto anche il generale Figliuolo in occasione di una riunione che è avvenuta ieri sera, quando avremo coperto tutte le fasce della popolazione che più rischiano e nei confronti delle quali la malattia può avere un'incidenza grave. Quando avremo coperto tutti quelli che hanno più di 60 anni potrà iniziare una vaccinazione mirata relativa alle attività economiche".

Voglia di zona arancio

Attilio Fontana ha poi aggiunto che "numeri che stiamo valutando per mandarli alla cabina di regia di Roma vanno verso il passaggio della Lombardia in zona arancione". Il governatore ha spiegato che «i dati sono in lento ma graduale miglioramento. L' l'indice di incidenza, l'Rt e la pressione sugli ospedali sono in lento ma graduale miglioramento, quindi da venerdi' potremmo essere inseriti nella zona arancione". Di conseguenza "farò di tutto, e chiederò alla cabina di regia che la Lombardia possa essere messa in zona arancione". La decisione sarà presa domani e dovrebbe diventare efficace da lunedì 11 aprile.