STEFANIA TOTARO
Cronaca

Maltempo a Monza, donna rischia di annegare nel sottopasso allagato: salvata dai poliziotti

Gli agenti si sono tuffati e sono riusciti a tirarla fuori dall’acqua, in quel punto alta fino a quattro metri. Soccorso anche un autotrasportatore rimasto bloccato nell’abitacolo

La donna salvata dai poliziotti nel sottopasso allagato

La donna salvata dai poliziotti nel sottopasso allagato

Monza - Quattro poliziotti delle Volanti della Questura di Monza e Brianza hanno salvato una 64enne che rischiava di annegare nel sottopasso di via Casati allagato dal forte temporale e hanno anche soccorso un automobilista bloccato nello stesso tunnel.

E' successo verso le 14 di lunedì 24 luglio quando su Monza si è abbattuta una violenta tempesta caratterizzata da pioggia intensa, grandine e raffiche di vento, creando numerosi disagi in diverse aree cittadine. I poliziotti, sapendo che il sottopasso di via Casati in caso di pioggia abbondante si allaga, con l’acqua che raggiunge i tre o quattro metri di altezza, sono andati a controllare e hanno notato una persona che annaspava nell’acqua cercando disperatamente di restare con la testa fuori per respirare e che subito dopo è scomparsa alla loro vista.

Gli agenti non hanno esitato a tuffarsi riuscendo a prendere la persona, risultata essere una 64enne monzese e a portarla fuori dall’acqua. Qui la signora, piangendo, abbracciava gli agenti e raccontava loro che poco prima nella sua abitazione al piano terreno rispetto al sottopasso, aprendo la porta che affaccia sul giardino, era scivolata e risucchiata dal flusso dell’acqua precipitando nel vuoto per circa 10 metri e finendo nel sottopasso allagato ricolmo di oltre tre metri d’acqua, iniziando ad annaspare e rischiando di morire annegata.

La donna è stata accompagnata all’ospedale San Gerardo di Monza, dove le sue condizioni complessive di salute sono risultate buone. I poliziotti, dopo aver salvato la 64enne monzese, hanno soccorso anche un autotrasportatore rimasto bloccato nello stesso sottopasso con l’acqua che ormai stava allagando anche l’abitacolo del mezzo, mettendolo al sicuro.