L'andamento della pandemia
L'andamento della pandemia

Ospedali svuotati da inizio aprile del 90% e da 14 settimane consecutive va avanti la discesa dei nuovi casi. Continuano i dati positivi sul Covid-19 in Italia, come sottolinea il monitoraggio della Fondazione Gimbe, ma il presidente Nino Cartabellotta mette in guardia sulla pericolosità della variante Delta che si sta diffondendo in Europa. Secondo il report Ecdc appena pubblicato, questa variante è del 40-60% più contagiosa di quella alfa (inglese) e determinerà entro fine agosto il 90% delle infezioni. Per quanto riguarda l'andamento della pandemia, sono 927 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 951.

I contagi in Italia

Sono 927 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 951. Sono 188.191 i tamponi molecolari e antigenici effettuati: il tasso di positività è dello 0,5%, uguale a quello del giorno precedente. Sul fronte ospedaliero, sono 328 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, con un calo di 16 rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono stati 12 (ieri erano stati 4). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 2.027, in calo di 113 unità rispetto a ieri.

La situazione in Lombardia

Con 32.837 tamponi effettuati, sono 155 i nuovi positivi in Lombardia con il tasso di positività allo 0,4% (ieri 0.3%). Continua il calo dei ricoveri sia in terapia intensiva (-7, 65) che negli altri reparti (-29, 321). I decessi sono 4 per un totale complessivo di 33.765 morti in regione dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 54 i nuovi casi nella città metropolitana di Milano, di cui 27 a Milano città, 19 a Brescia, 12 a Cremona e Varese, 11 a Lodi, 10 a Monza e Brianza, 7 a Pavia, 6 a Como, 5 a Mantova, 4 a Bergamo, 1 a Sondrio, 0 a Lecco. 

Le altre regioni

Veneto
Sono 35 i nuovi casi di positività al Covid riscontrati nelle ultime 24 ore in Veneto, mentre non c'è stato alcun decesso rispetto a ieri. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il numero complessivo degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 425.197, quello delle vittime resta invariato a 11.608. Ancora in calo i numeri ospedalieri. I malati Covid ricoverati sono complessivamente 297 (-7), dei quali 268 (-4) in area medica, e 29 (-3) nelle terapie intensive. I soggetti attualmente positivi e in isolamento sono 4.827.

Valle d'Aosta
In Valle d'Aosta 2 nuovi casi positivi di Covid, il totale è di 11.678 da inizio pandemia, secondo i dati del bollettino regionale. I positivi attuali sono 35, di cui 1 ricoverato. Nessuno in terapia intensiva e 34 invece sono le persone attualmente in isolamento domiciliare. Il totale dei decessi è stabile a 473.

Friuli Venezia Giulia
In Friuli Venezia Giulia su 3.490 tamponi molecolari sono stati rilevati 24 nuovi contagi, dei quali 17 riguardanti migranti/richiedenti asilo, con una percentuale di positività dello 0,69%. Sono inoltre 1.528 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali è stato rilevato un caso (0,07%). Nella giornata odierna si registrano due decessi pregressi; per il terzo giorno consecutivo non risultano esserci più persone ricoverate nelle terapie intensive, mentre i pazienti in altri reparti sono 10.

Piemonte
In Piemonte il totale dei ricoverati in terapia intensiva per Covid scende a 17, con il calo di 6 registrato oggi dal bollettino dell'Unità di crisi della Regione; negli altri reparti ci sono 202 pazienti (+2 rispetto a ieri). I casi positivi sono 36, con un tasso dello 0,3% rispetto ai 13.877 tamponi diagnostici processati (9.171 antigenici). C'è stata una vittima, i guariti sono 101 in più, le persone in isolamento domiciliare sono 1.048.(- 6 rispetto a ieri).

Trentino
Un altro giorno senza decessi per Covid, il settimo consecutivo, e 4 nuovi contagi a fronte di 1.538 tamponi effettuati. Questi i dati più significativi del report odierno in Trentino. Fra i quattro nuovi casi due riguardano persone comprese nella fascia fra i 60 e i 69 anni.

Alto Adige
In Alto Adige sono 8 i nuovi casi di Covid su 2.616 tamponi processati. Da dodici giorni non si registrano decessi per un dato complessivo che resta di 1.180 vittime. I guariti totali sono 73.469. Stabile il numero dei pazienti ricoverati negli ospedali, 6 nei normali reparti e 3 in terapia intensiva.

Liguria
Sono 10 i nuovi positivi al coronavirus in Liguria su un totale di 2.918 tamponi molecolari e 5.785 tamponi antigenici rapidi processati. Lo comunica la Regione nel consueto bollettino. Cala il numero degli ospedalizzati, in totale 29 (4 in meno) con 8 pazienti in terapia intensiva. I vaccini somministrati sono il 90%, cioè 1.269.609 dosi su 1.412.598 consegnate. Nelle ultime 24 ore non sono stati registrati decessi: il bilancio delle vittime resta a 4.349 da inizio emergenza.

Emilia Romagna
In Emilia Romagna, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 72 nuovi casi di Covid e il decesso di una 96enne in provincia di Modena. Lo comunica l'ente regionale. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 30 (-2 rispetto a ieri), 196 quelli negli altri reparti Covid (-7). Da inizio pandemia in regione ci sono stati 386.512 casi di Covid con 13.251 decessi.

Toscana
Sono 73 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Toscana su 13.953 test, di cui 6.834 tamponi molecolari e 7.119 test rapidi. Lo rende noto il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, sui social. Rispetto a ieri sono aumentati i contagi giornalieri (erano 50), a fronte di un numero di test di poco superiore (erano 13.803). Si registra un nuovo decesso: un uomo di 85 anni.

Lazio
Oggi su quasi 9mila tamponi nel Lazio (-255) e oltre 13mila antigenici per un totale di quasi 22mila test, si registrano 97 nuovi casi positivi (stesso dato di ieri), 3 decessi (+1), i ricoverati sono 254 (-2). I guariti sono 335, le terapie intensive sono 74 (-1). Il rapporto tra positivi e tamponi è all'1,1%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende allo 0,4%. I casi a Roma città sono a quota 65. 

Umbria
Prosegue il calo dei ricoverati per Covid negli ospedali umbri: oggi sono 23, due in meno di ieri, mentre resta invariato a due il numero dei posti occupati nelle terapie intensive. Secondo i dati della Regione aggiornati al 24 giugno, i nuovi casi di positività accertati sono nove. I guariti sono 54 e di nuovo non si registrano vittime. Gli attualmente positivi sono 836. Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 1.844 test antigenici e 1.524 tamponi molecolari, con un tasso di positività complessivo pari a 0,26 per cento che sale a 0,6 rispetto ai soli molecolari.

Marche
Sono solo 12 i positivi al Covid rilevati nell'ultima giornata nelle Marche tra 898 nuove diagnosi, con rapporto positivi/testati 1,3%. Secondo il Servizio Sanità della Regione Marche, nelle ultime 24 ore sono stati testati 1.858 tamponi: 898 nel percorso nuove diagnosi (di cui 229 screening con percorso Antigenico) e 960 nel percorso guariti (un rapporto positivi testati del 1,3%).

Abruzzo
Sono 40 (di età compresa tra 10 e 84 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza a 74.694. Il bilancio dei pazienti deceduti fa segnare un nuovo caso e sale a 2.512 vittime.

Campania
Sono 112 i nuovi casi di Covid in Campania, dove sono stati effettuati 7.803 tamponi molecolari e 6.356 antigenici. Sono 7 i decessi. Lo rende noto l'Unità di crisi regionale. I posti letto di terapia intensiva occupati sono 20 su 656 disponibili e quelli di degenza 252 su 3.160.

Basilicata
In Basilicata sono stati processati 673 tamponi molecolari: 28 sono risultati positivi al Covid. E nelle ultime 24 ore sono state registrate le guarigioni di 28 lucani. Lo ha reso noto la task force regionale, evidenziando che il numero dei attualmente positivi è di 886. Sempre nelle ultime 24 ore, in Basilicata, non è stato segnalato alcun decesso: il totale delle vittime lucane è quindi fermo a 567.

Puglia
Su 6.292 test per l'infezione da Covid-19 eseguiti in Puglia, sono stati registrati 42 casi positivi (il tasso di positività è dello 0,6%). Non sono stati registrati decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.640.463 test: 241.154 sono i pazienti guariti, mentre 5.312 sono i casi attualmente positivi.

Calabria
Sono 31 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al coronavirus in Calabria su 2.574 tamponi eseguiti. In Calabria finora sono stati effettuati 920.745 tamponi, le persone risultate positive al coronavirus sono 68.794. Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano. Dall'inizio dell'emergenza i decessi sono 1.223 (+2 rispetto a ieri), i guariti sono 61.551 (+186 rispetto a ieri), attualmente i ricoveri sono 87 (-5 rispetto a ieri), di cui 9 in terapia intensiva (+2 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi sono 6.020 (-157).

Sicilia
Calo dei contagi in Sicilia nelle ultime 24 ore. Il consueto bollettino riporta oggi il numero di 119 nuovi casi, in flessione di 39 unità, a fronte di un incremento dei tamponi effettuati, 16.962. Stabile il numero dei decessi, 6. I guariti oggi sono 268, 155 in meno gli attualmente positivi il cui numero totale è pari a 4.753. Nuovo calo dei ricoveri nei reparti ordinari, 185 (-11), leggero incremento delle terapie intensive a 27 (+2) con 4 nuovi ingressi. In isolamento domiciliare ci sono 4.541 persone.

Sardegna
Sono 57.162 i casi di positività al Covid complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono stati riportati 16 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 1.367.138 tamponi, per un incremento complessivo di 3.055 test rispetto al dato precedente. Non si registrano nuovi decessi (1.489 in tutto). Il dato dei ricoveri ospedalieri segna 42 pazienti in area medica (-11 rispetto al monitoraggio precedente) e 5 in terapia intensiva (+1). 

La variante Delta

"In Lombardia abbiamo a giugno come variante prevalente la variante alfa, quella inglese, al 64% e l'indiana divisa in due: la variante Delta al 3,2 per cento e la K alla 0,8. Poi ci sono la brasiliana all'1 e la sudafricana al 2 per cento - ha detto l'assessore Letizia Moratti -. Questo è il quadro che presenta numeri più alti rispetto a settimana scorsa perché li abbiamo sequenziati tutti e ciò innalza i numeri rispetto alle varianti. I vaccini sono l'arma più efficace". E proprio sui vaccini, la regione ha raggiunto e superato la soglia di 8 milioni di somministrazioni di vaccini anti-Covid. La variante Delta è comunque in costante evoluzione. Oltre alla versione più nota, chiamata B.1.617.2, ne esistono altre due: la B.1.617.1, B.1.617.2 e B.1.617.3, meno preoccupanti della Delta e ormai distinte anche per nome, visto che sono chiamate entrambe Kappa. Il nome completo della Delta Plus è B.1.617.2.1, a indicare la stretta parentela con la variante Delta (B.1.617.2), dalla quale si distingue soprattutto per una mutazione, la K417N, che ha 'scippato' alla variante Beta vista per la prima volta in Sudafrica. Anche questa mutazione si trova nella proteina Spike, l'arpione molecolare con cui il virus invade le cellule.

Sileri: "Estate non significa liberi tutti. E ora avanti tutta con la profilassi"

La campagna vaccinale

Sono 47.945.349 le dosi di vaccino contro il Covid somministrate in Italia, l'87.8% di quelle consegnate, pari a 54.613.383 dosi. Nel dettaglio, sono state distribuite 37.359.811 dosi del siero di Pfizer/BioNTech, 10.352.824 di quelle di Vaxzevria (AstraZeneca), 5.015.142 di quelle di Moderna e 1.885.606 di quelle di Janssen. E' quanto si legge nel report del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria. A livello regionale, la Lombardia è la regione più virtuosa, facendo registrare l'89,8% del rapporto tra dosi somministrate e dosi consegnate. Seguono la Puglia (89,4%) e l'Emilia-Romagna (89,3%). In coda alla 'classifica' troviamo la Calabria con l'82,5%, seguita dalla Sardegna (84,2%) e dalla Provincia Autonoma di Bolzano (85,2%). Le somministrazioni sono state effettuate nei 2.719 principali punti di tutta Italia. Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale sono 16.755.163, il 31,02% della popolazione over 12.