Guido Bertolaso
Guido Bertolaso

Milano - "Alcune regioni diventeranno gialle perché stanno superando i limiti che sono stati individuati non solo dal Governo, ma in collaborazione con le regioni. Quindi non si può escludere che magari prima di Natale tutta Italia sia diventata gialla". Lo ha detto Guido Bertolaso, responsabile della campagna vaccinale in Lombardia, ospite del programma '105 Kaos' in onda su Radio 105. "Ma rispetto alla situazione dell'anno scorso - ha aggiunto Bertolaso - ci sarà da essere soddisfatti perché significa che avremo contenuto le situazioni peggiori, contenuto il numero di ricoveri in ospedale, in rianimazione e ridotto di molto il numero dei decessi. Secondo me il Natale chi è vaccinato lo passerà più tranquillamente degli altri".

Leggi il bollettino del 25 novembre

Covid, tornano zona rossa e coprifuoco: ecco dove e quando

Vaccini ai bambini

Vaccino Covid ai bambini dai 5 agli 11 anni, ok di Ema. "Efficacia al 90,7%"

"Sono molto favorevole al vaccino ai bambini. In Lombardia ci stiamo già organizzando per cominciare a vaccinare i più piccoli appena il Governo ci darà la luce verde", le parole di Guido Bertolaso. "Ma segnalo - ha spiegato l'ex capo della Protezione civile - che un problema che c'è e che non è stato affrontato nel dettaglio nelle settimane passate, sebbene fosse stato segnalato con insistenza, è quello degli insegnanti. Gli insegnanti sono stati vaccinati tra le prime categorie e a mio modestissimo avviso avremmo dovuto procedere con la terza dose con tutti i docenti a settembre e ottobre. Oggi è un po' tardi. Ora stiamo vaccinando secondo categorie di età, ma ci sono sfuggiti tutti gli insegnanti con meno di 40 anni, che non sono pochi".

I contagi nelle scuole

Secondo Bertolaso, "è stato un piccolo problema che ha senz'altro alimentato i numeri della diffusione del contagio in ambito scolastico. E poi i bambini non essendo stati vaccinati è sicuro che tra di loro qualcuno l'avrà trasmesso. Noi non dobbiamo vaccinare i bambini dai 5 agli 11 anni per proteggere i più grandi, ma perché dobbiamo proteggere loro, perché chi dice che questi bambini non si ammalano dice una grossa fesseria. Basta fare un giro nei pronto soccorso pediatrici, nei reparti di pediatria, per capire che anche i bambini si ammalano di Covid".