Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
31 mag 2022

Anpi, morto Carlo Smuraglia: "Resterà nella storia del Paese"

L'annuncio dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, di cui era presidente emerito. Originario di Ancona, si è spento a Milano a 98 anni 

31 mag 2022

Milano - Si è spento a Milano Carlo Smuraglia, presidente onorario dell'Anpi, avvocato ed ex parlamentare. Nato ad Ancona nel 1923, avrebbe compiuto 99 anni ad agosto. Partigiano, poi avvocato e docente, Smuraglia è stato eletto senatore per tre volte e poi presidente dell'Associazione nazionale partigiani d'Italia dal 2011 fino al 2017 quando si è dimesso ed è stato poi eletto presidente emerito dell'Associazione. Ha fatto parte del Csm dal febbraio 1986 al luglio 1990. 

Carlo Smuraglia, presidente onorario dell’Anpi, è stato partigiano, docente universitario
Carlo Smuraglia, presidente onorario dell’Anpi, è stato partigiano, docente universitario

Il cordoglio

"Con immenso dolore annunciamo la scomparsa del nostro presidente emerito Carlo Smuraglia. Il suo nome resterà nella storia di questo Paese per l'appassionata partecipazione alla Resistenza, lo strenuo impegno per la piena attuazione della Costituzione, dei diritti, della democrazia", ha sottolineato la segreteria nazionale dell'Anpi sulla sua pagina Facebook. "Tutta l'Anpi, nel ricordare l'umanità, la sapienza e la forza con cui Carlo ha presieduto l'Associazione - prosegue il messaggio -, si stringe al dolore della moglie Enrica, dei figli e dei nipoti". Su Twitter il messaggio del segretario dem Enrico Letta: "Ci lascia oggi un grande italiano. Testimonianza, pensiero, azione ed esempio, per noi e per le nuove generazioni". 

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha sottolineato: "Mi dispiace molto, ho sempre apprezzato il suo impegno e la sua dirittura morale, il suo coraggio. Ha sempre preso posizioni autonome e pensate, chiare. Ricordo che è stato anche un politico importante, presidente del Consiglio regionale, oltre al suo ruolo nell`Anpi. È una persona a cui portavo molto affetto".

Carlo Smuraglia
Carlo Smuraglia

La sua storia

Nato ad Ancona nel 1923, avrebbe compiuto 99 anni ad agosto. A vent'anni, dopo avere rifiutato le chiamate di leva dei fascisti della neonata Repubblica Sociale Italiana, con l'arrivo delle forze alleate nella sua regione, le Marche, decide di unirsi alla Resistenza arruolandosi nel 1944 come volontario nel Gruppo di Combattimento "Cremona" del nuovo Esercito Italiano, alle dipendenze operative dell'ottava Armata britannica, con cui proseguì la guerra sul fronte adriatico fino a Venezia, sino alla resa finale delle forze nazifasciste in Italia. 

Consigliere regionale in Lombardia con il Partito Comunista Italiano dal 1970 al 1985, durante la prima legislatura regionale ha ricoperto il ruolo di vicepresidente del consiglio regionale e nella successiva quello di presidente dal 1978 al 1980, dopo essere stato vicepresidente dello stesso dal 1975 al 1978. Venne eletto dal Parlamento componente del Consiglio superiore della magistratura per la consiliatura dal 1986 al 1990. Successivamente ha fatto parte dei Democratici di Sinistra ed è stato eletto senatore per tre volte dal 1992 al 2001; dal 1994 ha guidato per sette anni la commissione lavoro di Palazzo Madama. Il 16 aprile 2011 è stato eletto Presidente Nazionale dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia e riconfermato nella carica nel 2016. Termina il proprio mandato nel novembre 2017. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?