Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
18 giu 2022
18 giu 2022

Catania, uccisa dalla madre: come è morta la piccola Elena

I risultati dell'autopsia gettano ulteriori ombre su Martina Patti. Convalidato il fermo: la donna resta in carcere

18 giu 2022

La piccola Elena Del Pozzo è stata uccisa con più di undici coltellate e non sarebbe morta subito. I colpi sono stati inferti con un'arma compatibile con un coltello da cucina, non ancora trovato, e sono stati più di undici. Uno solo è stato letale perché ha reciso i vasi dell'arteria succlavia. La morte della bambina sarebbe avvenuta dopo più di un'ora dal pasto che la bimba aveva consumato a scuola intorno alle 13. La ricostruzione del delitto fatta dalle risultanze dell'autopsia sul corpo della bimba di cinque anni che è stata uccisa a Mascalucia, in provincia di Catania, dalla madre Martina Patti, 23 anni, suscita, se possibile, ulteriore orrore.

Convalida fermo: la mamma resta in carcere

Intanto resta in carcere la mamma, Martina Patti. Lo ha deciso il gip di Catania Daniela Monaco Crea che ha convalidato il fermo della Procura ed emesso un'ordinanza di custodia cautelare per omicidio premeditato pluriaggravato e occultamento di cadavere.

Autopsia choc: la piccola Elena uccisa con 11 coltellate

Undici colpi. Undici volte una mano armata si è levata sopra il corpo della piccola Elena andandola a colpire, a provocarle intenzionalmente del dolore. Perchè? Il movente potrebbe essere la gelosia nei confronti della relazione che l'ex compagno di Martina Patti, Alessandro Del Pozzo, ha intrapreso con un'altra donna. Relazione che, a quanto si apprende anche dai familiari, rendeva felice la bimba. Martina Patti sarebbe stata affetta, quindi, da una sorta di sindrome di Medea, peraltro di certo anticipata da dei fattori di rischio ben precisi. 

I nodi da sciogliere

L'interrogatorio di garanzia davanti al giudice per le indagini preliminari non ha fatto luce su molti aspetti, che ora saranno proprio gli investigatori e gli inquirenti a dover cercare di chiarire. Martina Patti, infatti, non avrebbe dato versioni convincenti su diverse circostanze del delitto: ha agito da sola? Dove è avvenuto l'omicidio? 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?