Rubano la bici al maestro: "Troviamo la mia Merida"

Casaletto Vaprio, l’appello social di Biagio Caruso

Rubano la bici al maestro: "Troviamo la mia Merida"

Rubano la bici al maestro: "Troviamo la mia Merida"

Furto di bici l’altra notte nella villetta di via Foppazze dove abitano il maestro elementare Biagio Caruso e la sua famiglia. Poco prima delle tre due persone, con il capo coperto dal cappuccio dei loro giubbetti, hanno sottratto dal garage una Merida, bici da corsa del valore di 2.500 euro. "Pioveva a dirotto – racconta il padrone di casa – e temendo una grandinata abbiamo cercato di riparare al meglio le auto. Per farlo abbiamo dovuto lasciare il garage aperto. I ladri hanno visto la bici e hanno pensato di rubarla. Uno dei due ha fatto da palo mentre l’altro ha scavalcato la recinzione, ha staccato la bici dai ganci e l’ha passata al complice. Poi sono fuggiti lasciando fuori da casa nostra un’altra bici, un modello da passeggio forse rubato, che ora è qui da noi. Tutta la scena è stata ripresa dalle telecamere". Caruso rivolge un appello affinché la Merida possa essergli restituita: "Chiunque veda in giro la bici di cui ho anche postato la foto su Facebook sappia che mi è stata rubata e può scrivermi. Chiedo a tutti i miei contatti, amici o conoscenti la massima condivisione". Il maestro ha sporto denuncia alla Stazione dei carabinieri di Pandino.

P.G.R.