polstrada
polstrada

Crema, 11 gennaio 2019 - Un anno di Polstrada sulle strade cremasche e provinciali, con le pattuglie di Crema, Cremona, Pizzighettone e Casalmaggiore e con l’obiettivo fondamentale di ridurre gli incidenti. Per il grande lavoro svolto dagli agenti parlano i numeri, dove si evince che sul territorio della provincia e nel cremasco sono state comminate un totale di 18.906 contravvenzioni delle quali quelle elevate nel cremasco sono state 5.121.

Da notare come 319 abbiano riguardato l’uso dei cellulari mentre il conducente stava guidando e 807 sono state comminate a persone che viaggiavano senza indossare la cintura. Quest’ultimo dato viene ottenuto sommando le 388 infrazioni rilevate dagli agenti della Polstrada di Crema.

In provincia sono state 301 le patenti ritirate per abuso di alcol, mentre 27 perché il conducente era sotto l’effetto di stupefacenti. Nel cremasco i guidatori trovati a guidare sotto l’effetto di alcol sono stati 138, mentre altri otto avevano fatto abuso di stupefacenti. Una considerevole parte del lavoro ha riguardato il controllo degli autocarri e, quindi, il trasporto delle merci. Parecchie le infrazioni comminate per difformità con le leggi vigenti: 1.310 multe per i tempi di guida non rispettati, 58 perché gli autisti avevano alterato il cronotachigrafo, 22 per violazione delle norme sugli infortuni. Sono state poi 42 i pullman addetti al trasporto degli studenti controllati per verificare se le norme sulla sicurezza fossero rispettate.

Circa la nostra zona, 313 autoarticolati sono stati trovati a viaggiare in sovraccarico e altri 400 sono stati multati per difformità varie che hanno riguardato il cronotachigrafo. In tutta la provincia le pattuglie hanno rilevato 19 incidenti mortali, dei quali sei con sette morti nel territorio cremasco, su un totale di 12 sinistri con 13 decessi verificatisi sulle nostre strade.

Per quanto riguarda i dati generali, nel cremasco la Polstrada ha rilevato 266 incidenti dei quali 166 con dalli alle persone per un totale di 253 persone rimaste ferite e altri 90 con solo danni alle vetture. Le pattuglie messe in campo da Crema sono state 815 nell’arco dell’anno, ai quali vanno ne aggiunte 152 per servizi di natura diversa da quella di controllo.