P.G.R.
Cronaca

Omicidio a Casale Cremasco: svolta l'autopsia sul corpo di Fausto Gozzini

L’imprenditore di 61 anni è stato ucciso una settimana fa con un colpo di fucile dall’ex amico Domenico Gottardelli, 78 anni, il quale è ora in carcere in attesa di giudizio

Fausto Gozzini

Fausto Gozzini

Casale Cremasco (Crema) - È stata eseguita ieri nella tarda mattina l’autopsia sul cadavere di Fausto Gozzini, l’imprenditore di 61 anni ucciso una settimana fa con un colpo di fucile dall’ex amico Domenico Gottardelli, 78 anni, il quale è ora in carcere in attesa di giudizio. Proprio per quanto riguarda Gottardelli, emergono parecchi dubbi in merito alla sua versione dei fatti. Secondo quanto riferito al Gip Elisa Mombelli, l’uomo avrebbe subito un furto di 400mila euro cinque anni fa da parte di Gozzini il quale, approfittando del fatto che Gottardelli era suo amico, gli chiedeva la casa in prestito per coltivare una relazione adulterina con la sua cameriera Orietta, della quale al momento dell’interrogatorio, non ricordava il cognome.

Gottardelli conservava in una scatola in garage 400mila euro e di questa esistenza era a conoscenza Orietta. Quando i soldi sono spariti, Gottardelli ha subito sospettato di Gozzini e della cameriera, ma al primo non ha mai chiesto nulla e alla seconda ha continuato a mantenerla a servizio come se nulla fosse successo. In base al suo racconto, molto poco credibile, l’avvocato Santo Maugeri, che cura gli interessi di Gottardelli, è fermamente intenzionato a chiedere una perizia psichiatrica sul suo assistito.