Quotidiano Nazionale logo
30 mar 2022

Crema: plateatico e Tari con maxi sconti

Gli esercenti tornano a pagare per i tavolini all’aperto ma il Comune prevede forti agevolazioni

pier giorgio ruggeri
Cronaca
Lo spazio pubblico non sarà più gratuito
Lo spazio pubblico non sarà più gratuito

Crema (Cremona) - Plateatico , si torna a pagare. Ma con lo sconto. Questa la decisione della Giunta, che ha anche previsto sconti per la Tari, per un ritorno alla normalità più soft, dopo due anni di gratuità. Da domani il plateatico si paga ma con agevolazioni che si traducono in uno sconto del 40%. Non poca cosa, se si considera che un esercizio pubblico in piazza Duomo, per esempio, sborsava importi superiori ai 15mila euro. E allo sconto sul plateatico si aggiunge la riduzione della Tari, la tassa rifiuti. Misure decise dal Comune in tema di sostegno alle attività economiche, attuate non solo con le risorse ancora disponibili del fondo Covid, ma anche grazie all’impegno economico del Comune stesso, per un ammontare di 650mila euro.

Gli interventi sono stati decisi all’unanimità dalla Commissione Bilancio e andranno in discussione nel prossimo Consiglio comunale. Nel dettaglio avremo una riduzione del 75% della Tari per le categorie economiche maggiormente colpite in questi due anni da chiusure e restrizioni (bar, ristoranti, alberghi, impianti sportivi, cinema e teatri, scuole, associazioni...); riduzione del 50% della Tari per le categorie che, pur rimanendo parzialmente attive, hanno comunque subito delle restrizioni (negozi al dettaglio non alimentari, attività artigianali tipo botteghe, ecc); riduzione del 40% del canone sui plateatici per i pubblici esercizi dal 1° aprile al 31 dicembre 2022. Inoltre ci sarà un iter semplificato per la richiesta di autorizzazione degli spazi, così da non appesantire le procedure di concessione.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?