Nasce Uggiate con Ronago: "Il Comune dei frontalieri"

La novità a livello amministrativo a partire dal prossimo primo gennaio. Il primo cittadino Agostino Grisoni: "Insieme contiamo oltre mille lavoratori". .

ROBERTO CANALI
Cronaca
Nasce Uggiate con Ronago: "Il Comune dei frontalieri"

Nasce Uggiate con Ronago: "Il Comune dei frontalieri"

Sarà il Comune dei frontalieri Uggiate con Ronago, che verrà alla luce a livello amministrativo a partire dal prossimo 1 gennaio grazie alla fusione tra Ronago e Uggiate Trevano. "Insieme ne contiamo oltre mille - spiega il sindaco di Ronago, Agostino Grisoni - noi che siamo più piccoli ne abbiamo 300 e a Uggiate sono oltre 700. È anche per loro che in questi anni abbiamo avviato il lungo percorso amministrativo che ha portato a questa fusione, certo non tutti erano d’accordo ma alla fine la maggioranza dei nostri abitanti si è espressa a favore".

La nascita del nuovo paese coinciderà con la fine dell’esperienza dell’unione di Comuni Terre di Frontiera, di cui faceva parte anche Faloppio che ha deciso di sfilarsi e non aderire alla fusione degli altri due. Per ironia della sorte dieci anni fa era stato Ronago a opporsi alla fusione, allora tentata per la prima volta. Era il 1 di dicembre del 2013 quando furono chiamati i cittadini a esprimersi in un referendum, la consultazione fu disertata in tutti e i tre i paesi, ma mentre a Uggiate e Faloppio prevalsero i sì, anche se di stretta misura, a Ronago vinse il no (con 317 voti contro e 260 a favore a fronte di oltre mille persone che decisero di non partecipare alle votazioni). "Anche questa volta la minoranza si è espressa contro la fusione, ma le ragioni del sì hanno prevalso. Oggi amministrare un Comune, specie se piccolo come il nostro è molto complesso, grazie alla fusione atterremo contributi sicuri che ci permetteranno di mantenere e migliorare i nostri servizi. E poi unendoci a Trevano raggiungeremo una dimensione significativa".