Menaggio, ubriaco al volante: chiama la mamma ma ha bevuto anche lei. Patente ritirata a entrambi

Surreale vicenda con protagonisti un ragazzo di 25 anni e una donna di 57. Tutti e due multati e costretti a tornare a casa a piedi

I carabinieri di Menaggio

I carabinieri di Menaggio

Menaggio (Como), 3 febbraio 2024 – Quando l'alcol è un vizio di famiglia, il rimedio è quasi peggio del danno. Una mamma è stata chiamata dai carabinieri per recuperare il figlio che non poteva guidare perché aveva bevuto troppo. Peccato che anche lei non scherzasse in quanto a tasso alcolemico.

E' successo a Menaggio, dove i carabinieri hanno bloccato un automobilista di 25 anni al volante di una Land Rover Defender. Aveva un tasso alcolico di 1,15 grammi per litro di sangue, più del doppio del limite massimo. Oltre ad essere multato e a perdere la patente, è stato così denunciato per guida in stato di ebbrezza. I militari gli hanno suggerito di telefonare a qualcuno per dargli un passaggio fino a casa e recuperare il suv per evitare di trainarlo con un carroattrezzi.

Il 25enne ha chiamato la mamma, una imprenditrice lecchese di 57 anni, arrivata nel giro di pochi minuti alla guida della sua Suzuky Jimny. Appena scesa dalla macchina, i carabinieri si sono subito accorti che probabilmente aveva bevuto un po' troppo anche lei. Per sicurezza hanno quindi sottoposto al test dell'etilometro pure la mamma. Non si sbagliavano: lei aveva un tasso di 0,7 grammi per litro, meno del figlio, ma comunque troppo alto. E' stata quindi multata anche lei, anche a lei è stata ritirata la patente e anche lei è stata denunciata. Alla fine sono dovuti tornarsene entrambi a casa a piedi.