ROBERTO CANALI
Cronaca

L’inflazione frena la moda. Fatturato in calo del 4,7%

Como, le aziende del Distretto Tessile puntano sulla formazione dei giovani. Tamborini, presidente di Sistema Moda Italia: "Investiamo sul capitale umano".

L’inflazione frena la moda. Fatturato in calo del 4,7%

L’inflazione frena la moda. Fatturato in calo del 4,7%

Anche l’alta moda soffre l’inflazione, ne sanno qualcosa Como dove le aziende del Distretto Tessile si sono praticamente rassegnate a un 2024 con il segno meno. "A soffrire di più sono gli operatori che si collocano in una fascia media di mercato e che non sono inseriti nella filiera del lusso – afferma Ilaria Sangalli, Senior Economist presso il Research Department di Intesa Sanpaolo – Bisognerà attendere il 2025 per vedere intensificarsi la ripresa dei consumi a livello europeo". Il calo stimato entro fine anno è del 4,7%, ma già a partire dal secondo semestre è attesa una ripresa del mercato, comunque condizionata dalla scelta della Bce di tagliare in tassi. In questo contesto il Gruppo Filiera Tessile di Confindustria Como, che raggruppa più di 160 aziende, il cuore della filiera tessile comasca, attive non solo nel serico per abbigliamento, ma anche nel tessile-tecnico, rilancia sulla formazione.

"In un momento di consolidamento del mercato è fondamentale per la filiera del tessile e abbigliamento italiana continuare a investire sul capitale umano e sulle competenze necessarie alle aziende per rispondere alle sollecitazioni di un contesto in continuo cambiamento – sottolinea il presidente di Sistema Moda Italia, Sergio Tamborini – Il nostro compito è promuovere una strategia industriale per il tessile che valorizzi in Europa le specificità dei singoli Paesi insieme alle filiere e ai distretti di eccellenza". L’obiettivo non è solo occuparsi di formazione, ma anche rendere attrattivo agli occhi dei ragazzi un mestiere, quello di perito tessile, che richiede anni di formazione e aggiornamento continuo.

"Una prima proposta importante che Confindustria Como ha condiviso con le proprie aziende riguarda il corso ITS “Textile Product Manager and Designer”, che coinvolgerà 20 giovani diplomati delle scuole medie superiori – sottolinea Federico Colombo, Presidente del Gruppo Filiera Tessile di Confindustria Como – L’iniziativa mira a formare una figura in grado di raccogliere le aspettative della clientela, gestire i processi di sostenibilità a cui le aziende saranno chiamate a rispondere e tradurle in un tessuto finito". Il corso biennale prenderà il via in autunno e preparerà i ragazzi dal punto di teorico e pratico, attraverso percorsi di formazione all’interno delle aziende.