"In quattro anni persi 7mila artigiani. Solo turismo e servizi sono in ripresa"

Giovanni Bozzini, presidente di Cna Lombardia: dal Covid calo rilevante

"In quattro anni persi 7mila artigiani. Solo turismo e servizi sono in ripresa"
"In quattro anni persi 7mila artigiani. Solo turismo e servizi sono in ripresa"

Il numero delle imprese artigiane dal 2019 a oggi è calato del 3% in Lombardia. Oggi se ne contano 234.412, pari al 28,6% del totale delle aziende iscritte ai registri delle Camere di Commercio, il settore più in crisi è il manifatturiero con un calo di 4.655 aziende, seguone l’edilizia (-1.790) e la logistica (-1.175). L’unica provincia a registrare un aumento dal 2019 a oggi è Varese (+2,8%), mentre calano in maniera importante Mantova (-10%), Pavia (-6,3%), Cremona (-6,2%), Lodi (-5,2%). "Il calo delle imprese artigiane rispetto al 2019 è purtroppo rilevante: 7.145 imprese in meno negli ultimi quattro anni – spiega il presidente di Cna Lombardia, Giovanni Bozzini (nella foto) – Per fortuna il boom del turismo e dei servizi, favoriti dall’aumento del 25% di presenze turistiche da gennaio a luglio, ha favorito una ripresa almeno in questi settori dov’è cresciuta anche l’occupazione". Il timore però è che il rallentamento dell’economia possa mettere a dura prova le piccole e medie imprese che sono anche quelle che più soffrono per la stretta al mercato del credito. e". R.C.