La Fiat sceglie Borgosatollo e Carpenedolo: la novità svelata nel video girato nella Ginevra... bresciana

La clip sulla Panda 4X40°. Uno sberleffo agli svizzeri e alle case automobilistiche cinesi che affollano gli stand del salone che si apre in questi giorni

Il concept della nuova Panda e un'immagine dello spot girato nella Ginevra bresciana

Il concept della nuova Panda e un'immagine dello spot girato nella Ginevra bresciana

Borgosatollo (Brescia), 26 febbraio 2024 - Uno sberleffo agli svizzeri e alle case automobilistiche cinesi che affollano gli stand del salone che si apre in questi giorni a Ginevra, dove Stellantis non sarà presente come la maggior parte dei marchi europei e americani.

La Fiat è il suo ceo Olivier François scelgono un’altra Ginevra per presentare il futuro del marchio italiano, ovvero la località fra Castenedolo e Borgosatollo che porta il medesimo nome di quella elvetica. Nella frazione bresciana si è girato uno spot dedicato alla Panda,Tra Castenedolo e Borgosatollo è stata girata la clip sulla Panda  che festeggia i quarant’anni dell’iconica auto: la nuova Panda 4X40°, un suv, un pickup e un suv coupé. Tutti svelati a Ginevra, ma in Lombardia.

Il video

Proprio su questo equivoco (voluto) fra Svizzera e Italia si gioca il filmato, realizzato fra piazza Giovanni XXIII, il laghetto delle Gerole e la piazza del municipio di Borgosatollo. “Ho trovato questo posto cercando Ginevra su Google”, dice François, che ha approfittato per svelare il futuro del marchio.

La nuova Panda

La attuale generazione di Panda sarà mantenuta in produzione a Pomigliano d’Arco, Napoli, fino al 2026 e sarà ribattezzata Pandina. La nuova, un Suv elettrico intorno ai 4 metri derivato dalla stessa base della Citroën C3, debutterà il 4 luglio prossimo. La vettura sarà prodotta in Serbia.

Il futuro

Nel video girato in Lombardia, però, vengono svelati i design di altri tre modelli derivati dalla stessa piattaforma che condividono fino all’80% dei componenti.

Saranno un Suv, le cui linee come quelle della nuova Panda si ispirano alle architetture della ex fabbrica del Lingotto di Torino, una sorta di monovolume a ruote alte. E ancora un Suv fastback, che potrebbe prendere il posto della Toro, popolare oltre Oceano e mai vista in Italia.

E infine un pickup, probabile sostituto della sudamericana Strada. I modelli stradali ispirati alle concept svelate in Lombardia usciranno uno all'anno. Non si conoscono i nomi, nè soprattutto i luoghi di produzione. Saranno venduti in Europa e nel resto del mondo, in particolare in Sud America dove Fiat ha un posto di primo piano fra i costruttori.